"Ho lasciato il mio lavoro al comune per giocare a Football Manager a tempo pieno"

Un ragazzo ha ammesso apertamente di aver lasciato il suo lavoro al comune per giocare a Football Manager a tempo pieno. Il 26enne ha dichiarato anche quali sono i suoi guadagni, ora che dedica le sue giornate al famoso videogioco.

In Italia, spesso, si fa ironia sul posto fisso al comune, che per molti rappresenta un sogno. D'altronde avere una stabilità economica, abbondanti tutele e un impiego che non richiede sforzi fisici non dispiace quasi a nessuno. Eppure, c'è anche chi dopo qualche anno si stanca della routine e prova a inseguire un sogno diverso, che contempli più sfide. A questa categoria appartiene Tom Kelsey, un 26enne inglese originario della città di Lincoln. Fino a pochi giorni fa, aveva un "council job", che è pressappoco l'equivalente del lavoro in comune in italiano. 'Aveva', perché lo ha lasciato per dedicarsi a qualcosa che gli piace davvero.

Un'immagine promozionale di Football Manager 2024
Un'immagine promozionale di Football Manager 2024

"Sono uno studente alla Nottingham Trent University e ho un canale YouTube dedicato a Football Manager. Amo la libertà che mi garantisce questo lavoro, faccio quello che amo". Attualmente, infatti, il ragazzo pubblica circa tre video alla settimana in cui racconta la sua avventura da 'allenatore virtuale' sul popolare gioco. Per chi non lo conoscesse, è un videogame creato nel 2004 in cui si 'lavora' come un allenatore e si gestisce una squadra di calcio. Oltre a schierare la formazione, si deve intervenire sul mercato, curare i rapporti personali con i giocatori e tanto altro.

Il ragazzo che ha lasciato il lavoro per giocare a Football Manager

Il 26enne sta giocando a Football Manager 2024, che è uscito da poche settimane nei negozi e online. "Il mio canale è diventato sempre più popolare, i miei video sempre più visti e ho potuto attivare le pubblicità. Ho capito presto che sarebbe potuto diventare un lavoro". Il ragazzo lavorava come assistente agli affari presso la contea del Lincolnshire, dunque un posto molto simile a quello di istruttore amministrativo nei comuni italiani. "Per quanto riguarda lo stipendio, direi che grazie a YouTube guadagno il doppio rispetto al prima. Oltre ai soldi, mi piace il fatto di essere il capo di me stesso. Solo io decido come, se e quando lavorare. Questa è la parte migliore".

Il suo canale ha 118.000 iscritti e, di norma, raccoglie un milione di visualizzazioni al mese. "Trascorro dalle 50 alle 60 ore a settimana giocando a Football Manager. Può suonare una follia, ma per me è un sogno". In un'intervista alla BBC, ha ammesso che la sua famiglia "lo supporta" nel sogno di diventare il prossimo Sir Alex Ferguson... virtuale. "Mi rendo conto che è una scelta di vita strana giocare ai videogiochi per lavoro. Il seguito e le visualizzazioni crescono di mese in mese e continuerò a farlo finché mi sarà possibile".

LEGGI ANCHE: Entrano in una fabbrica abbandonata: "Questo è il lavoro che sparisce in Italia"

Lascia un commento