Carne e salumi, numerosi lotti ritirati dai supermercati: i dettagli sull'allarme

Nuovi annunci dal Ministero della Salute, riguardanti il richiamo di diversi lotti di salumi e di carne dai supermercati italiani: scoprite tutti i dettagli nell'articolo.

Il Ministero della Salute ha recentemente riportato diversi annunci riguardanti il richiamo di alcuni lotti di carne e di salumi dai supermercati italiani. In particolare, si tratta di richiami per rischio microbiologico e anche di un richiamo per rischio chimico. Il rischio microbiologico riguarda la possibile contaminazione di prodotti di natura alimentare da parte di batteri, virus o altri agenti patogeni, mentre il rischio chimico riguarda la possibile presenza di sostanze chimiche non specificate sull'etichetta. Tra gli altri possibili motivi per i richiami di prodotti di natura alimentare, citiamo il richiamo per rischio fisico e il richiamo per rischio presenza di allergeni.

I modelli di richiamo pubblicati sul sito del Ministero della Salute sono ben quattro: i primi tre riguardano il salame a marchio Toresan, e sono stati annunciati per un rischio di tipo microbiologico. L'ultimo, invece, è un richiamo per rischio chimico, e riguarda due lotti di salsicce di un altro marchio italiano. Nei paragrafi successivi, riporteremo tutti i dettagli sui richiami in questione.

Carne e salumi: tutti i dettagli sui richiami dai supermercati annunciati dal Ministero della Salute

Salame 'Toresan'

I primi richiami riguardano le confezioni di Salame e di Salame affumicato a marchio Toresan. I seguenti dettagli sono gli stessi sia per le confezioni di salame che di salame affumicato. Il nome o la ragione sociale dell'Operatore del Settore Alimentare - OSA a nome del quale i prodotti sono commercializzati è Toresan SRL, mentre 'Toresan' è il nome del produttore. Il marchio di identificazione dello stabilimento / del produttore è IT E9Y6LCE, mentre lo stabilimento è sito a Ponzano Veneto, in provincia di Treviso, ed esattamente in via Talponera 66/a.

salame-salumi-carne-supermercato-richiami
Uno dei tre richiami per rischio microbiologico dei lotti di salame. (Fonte: Ministero della Salute).

Il peso dell'unità di vendita è di 700 grammi circa, mentre il numero del lotto di produzione è 28092023. Il motivo del richiamo è la possibile presenza del batterio della Listeria Monocytogenes. Gli operatori raccomandano ai consumatori che avessero acquistato questo prodotto di non consumarlo e di riportarlo in negozio.

Carne 'Salumeria dell'Abbazia di Lucaioli Pacifico'

L'ultimo richiamo riguarda, invece, due lotti di Salsiccia a marchio 'Salumeria dell'Abbazia di Lucaioli Pacifico'. Il nome o la ragione sociale dell'OSA a nome del quale il prodotto è commercializzato è 'Lucaioli Pacifico' - sede legale ed operativa via A. Volta 14/16 - Chiaravalle (AN)', mentre i numeri dei lotti di produzione interessati dal richiamo sono i seguenti: n°311023 e n°081123. Il marchio di identificazione dello stabilimento del produttore è il seguente: 'n. Riconoscimento CE IT 9 1808 L'.

salsiccia-salumi-carne-supermercato-richiami-ministero
Il richiamo per rischio chimico del lotto di salsiccia. (Fonte: Ministero della Salute).

Il nome del produttore è 'Lucaioli Pacifico', mentre lo stabilimento è sito in provincia di Ancona, a Chiaravalle, ed esattamente in via Alessandro Volta 14/16. Le date di scadenza dei lotti ritirati sono fissate al primo dicembre e al nove dicembre 2023, mentre il peso delle unità di vendita è di 93,3 kg e 124,1 kg. Il richiamo riguarda la presenza di additivo E252 (Nitrato di Potassio) nei due lotti di salsiccia fresca commercializzati sottovuoto. Anche qui, gli operatori avvisano i consumatori di non consumare il prodotto e di riportare la confezione al punto vendita in cui è stata acquistata.

LEGGI ANCHE>>>Patate, allarme dal Ministero della Salute: richiamato un lotto per un errore importante, ecco quale

Lascia un commento