"Ho detto alla mia amica di chiamare la polizia dopo l'appuntamento con un uomo: ecco perché"

Un'esperta di appuntamenti ha pubblicato un articolo, raccontando di aver esortato una sua amica a chiamare la polizia dopo il primo appuntamento con un uomo. Ecco perché, a suo avviso, c'erano segnali di pericolo.

I casi di cronaca recente ci insegnano che il mondo delle relazioni sentimentali nasconde pericoli. I delitti a sfondo passionale continuano a verificarsi e si sono sempre verificati in tutto il mondo. Per fortuna sono in pochi coloro che arrivano a togliere la vita al proprio partner, ma esistono altri crimini che non vanno sottovalutati. Jana Hocking, esperta di appuntamenti, ha pubblicato un articolo sul NY Post in cui racconta di una discussione avvenuta con una delle sue migliori amiche. Le due, davanti a un bicchiere di vino, hanno parlato di un uomo che l'amica della scrittrice sta conoscendo.

L'esperta di relazioni ha consigliato alla sua amica di chiamare la polizia dopo che lei le aveva raccontato di un primo appuntamento... rischioso.
L'esperta di relazioni ha consigliato alla sua amica di chiamare la polizia dopo che lei le aveva raccontato di un appuntamento... rischioso.

Cosa è successo? I due hanno trascorso una serata insieme, che è culminata con del divertimento sotto le lenzuola, il tutto in maniera consensuale. Dopo che hanno terminato, la donna ha chiesto all'uomo dove fosse il preservativo. Lui le ha risposto: "L'ho tolto anni fa". Insomma, pochi minuti dopo l'inizio dell'atto, l'uomo aveva rimosso la protezione senza comunicarlo alla partner. Quando le ha chiesto perché l'avesse fatto, lui le ha risposto: "Scusami, è che era troppo stretto". In inglese (non esiste traduzione letterale in italiano) questa pratica si chiama 'stealthing' ed è illegale.

Consiglia all'amica di chiamare la polizia dopo l'appuntamento con un uomo

Come ha spiegato l'esperta di appuntamenti, in molti paesi del mondo questa pratica è illegale. Oltre al fatto che si possono trasmettere malattie gravi, la donna sarebbe potuta rimanere incinta con un uomo quasi sconosciuto. Non a caso, gli aveva chiesto di indossarlo, ma l'uomo è stato rapido e furbo da rimuoverlo mentre lei era distratta. L'esperta di appuntamenti ha spiegato che nella sua 'posta del cuore' riceve moltissimi messaggi simili, di uomini che arrivano ad "arrabbiarsi" se la donna chiede loro di indossare la protezione. In quel caso, Jana consiglia alle sue follower di negare il consenso e, in casi estremi, di chiedere all'uomo di andare via.

La donna ha fatto notare che indossare un condom ha benefici sia per l'uomo che per la donna. Già, perché tra arrossamenti e infezioni, l'atto non protetto può portare conseguenze negative anche per l'uomo. Inoltre, se la donna dovesse rimanere incinta, l'uomo sarebbe costretto a pagarle gli alimenti fino al compimento della maggiore età del bambino o la bambina. In molti stati, la pratica di togliere il condom senza comunicarlo alla propria partner è illegale e, per quanto sia difficile portare le prove, è considerato alla pari della violenza fisica. Una donna non dovrebbe avere paura di imporre a un uomo di indossarlo, perché gli imprevisti (per entrambi) sono dietro l'angolo.

LEGGI ANCHE: Donna costretta a pagare il conto (salatissimo) del primo appuntamento a cena: cos'è successo

Lascia un commento