"Mi faccio pagare dalla mia famiglia per cucinare il Cenone di Natale, nipoti compresi", lo sfogo di una donna è virale

Manca meno di un mese al Santo Natale. Una donna di 64 anni ha dichiarato pubblicamente che anche quest'anno si farà pagare per cucinare il Cenone di Natale. Non ci saranno sconti (è proprio il caso di dirlo): anche i nipoti dovranno sborsare quattrini, se vogliono trovare il piatto pronto a tavola.

Novembre è agli sgoccioli e il periodo Natalizio si avvicina. Per quanto milioni di persone riceveranno una mensilità extra (e qualcuno perfino la quattordicesima), dicembre sarà un periodo ricco di spese, molte delle quali inevitabili. C'è chi dovrà comprare i regali ai figli, ai colleghi e ai parenti, e al contempo dovrà anche contribuire alle spese per l'irrinunciabile Cenone di Natale. Chi vive lontano dalla famiglia, inoltre, sarà costretto a pagare un biglietto salatissimo per muoversi in treno o in aereo. Insomma, saranno settimane in cui i più parsimoniosi soffriranno. Dalla parsimonia, però, a volte arrivano idee geniali.

Una donna di 64 anni ha deciso che se proprio deve impegnarsi e lavorare molto più del solito nelle serate festive, dovrà esserci un ritorno economico per lei. O quantomeno non dovrà pagare tutto lei. La 64enne Caroline Duddrige, di nazionalità gallese, ha dichiarato pubblicamente che ogni singolo membro della sua famiglia dovrà pagare, se vuole trovare a tavola i pasti per il Cenone di Natale. Non esistono sconti o possibilità di pagare in seguito: i soldi andranno versati in anticipo e neppure i suoi nipoti (è nonna da qualche anno) potranno esimersi. Ma perché la 64enne ha preso questa decisione, oggettivamente controversa?

La donna che si fa pagare per cucinare il Cenone di Natale: "Perché lo faccio"

"L'ho detto a tutti da tempo: se non pagano entro il 1° dicembre, per me è come se avessero rifiutato l'invito. Chiaramente qualcuno si è lamentato, dicendo che con i figli, la spesa non sarà da poco. Alla fine, però, questo non è un problema mio". L'inflazione, come noto, morde duramente sui risparmi dei cittadini da quasi due anni, ma non è il costo della vita il motivo per cui la 64enne si fa pagare. "Chi non mi paga entro il primo dicembre, è fuori dalla lista".

Caroline Duddridge, la nonna che si fa pagare per preparare il Cenone di Natale.
Caroline Duddridge, la nonna che si fa pagare per preparare il Cenone di Natale.

Le domande sono due: quanto si prende e perché lo fa? "Ai miei figli chiedo 15 sterline, alle mie figlie 10. Per i loro nipoti dipende dall'età: quest'anno 2,50 o 5£ ciascuno". Insomma, un prezzo tutt'altro che proibitivo. "Alle ragazze chiedo meno perché hanno entrambe un lavoro part-time", ha specificato. Ma allora perché lo fa? "Lo so che molti mi criticheranno. Per me la questione è semplice: anche a Natale, bisgona dividere le spese in maniera equa tra membri delle famiglia. Spendo circa 300 sterline all'anno per il cibo, dato che solitamente siamo in 12 a casa mia. Oltre a questo, dovrei anche cucinare, pulire, lavare, pagare le spese per il riscaldamento? Non lo trovo giusto. Per questo, da diversi anni, mi faccio pagare dai miei familiari".

LEGGI ANCHE: "Mi faccio pagare per decorare alberi di Natale: ecco quanto ho guadagnato a metà novembre"

Lascia un commento