"Ho conosciuto un ragazzo online: al primo appuntamento non si è presentato e mi ha fatto una truffa diabolica"

Una ragazza racconta sui social la sua pessima esperienza con un uomo conosciuto online: cosa le è capitato e perché è stata truffata

Nel mondo delle app d'incontri bisognerebbe stare molto attenti. Lo sa bene una donna che in un video ormai virale ha affermato di essere stata raggirata da un ristorante dell'East Village. Proprio il locale si sarebbe spacciato per un possibile pretendente online. Ma procediamo con ordine. La single ha condiviso i dettagli inquietanti del suo incubo in una serata di appuntamenti con un meravigliato pubblico di TikTok, composto da oltre 57.000 spettatori.

online
Fonte: TikTok @paretay

Ha scelto di non divulgare né il nome del ristorante né l'app di incontri su cui aveva accettato l'appuntamento a metà novembre. Dopo aver incontrato l'affascinante pretendente sul social, Paré ha affermato che lui le ha offerto quasi immediatamente di bere e cenare in un bistrot locale. Ha raccontato anche di essere rimasta colpita dal suo approccio diretto e ha accettato, organizzandosi per l'incontro. Ma dopo essersi preparata per la sfortunata serata in città, Paré ha atteso 15 minuti che il suo spasimante arrivasse al locale.

Quando ha preso il telefono, preparandosi a mandare un messaggio all'uomo riguardo al suo ritardo tramite l'app di incontri, la newyorkese senza mezzi termini ha scoperto che lui aveva cancellato l'appuntamento dal sito. Seccata, ma disposta a non farsi rovinare la serata, Paré ha gustato la sua cena, pagato il conto ed è tornata a casa. Il peggio però è venuto dopo.

Ragazza truffata al primo appuntamento preso online: cosa le è successo

Diversi giorni dopo, scorrendo un gruppo Facebook con un titolo del tipo: "Stiamo frequentando lo stesso ragazzo", una piazza virtuale in cui donne ferite condividevano segnali d'allarme su presunti 'Dongiovanni', è rimasta folgorata dalla possibilità di essere stata ingannata. In effetti quella che ha subito la donna è stata una truffa in piena regola (e architettata ad arte).

@paretay

Replying to @KingCharles #dating #fail #storytime

♬ Clair de lune/Debussy - もつ

"Una ragazza nel gruppo di Facebook ha avuto di recente un'esperienza molto simile nello stesso ristorante", ha detto Paré nel suo video di TikTok. "Ho iniziato a fare due più due e mi sembra una coincidenza troppo lampante perché il ristorante non sia coinvolto". I sospetti della single potrebbero essere fondati. Infatti, locali in tutta la città, sarebbero stati accusati di "ingannare" clienti inconsapevoli inducendoli a frequentare i loro locali facendo finta di assumere nomi di uomini sulle app di incontri. D'altro canto, 9 donne su 10 trovandosi in un locale anche se da sole tenderebbero a consumare un pasto proprio come ha fatto lei.

"In un mondo pieno di tanto caos, è importante sapere esattamente cosa stai ottenendo, che si tratti di un uomo o di un pasto. È davvero un peccato", ha continuato Paré. "Le donne a New York devono diffidare delle bugie che vengono dagli uomini, ma ora sembra che dobbiamo preoccuparci anche dei ristoranti".

LEGGI ANCHE: "Perché uso LinkedIn al posto di Tinder per rimediare appuntamenti romantici? Ve lo spiego subito"

Lascia un commento