Egitto, paracadutista 'vola' sopra le Piramidi e la Sfinge: la vista dall'alto è sbalorditiva

Un paracadutista, in vacanza in Egitto, ha realizzato uno dei video più spettacolari di sempre: una ripresa aerea delle Piramidi e della Sfinge dall'alto. Da questa posizione, si possono ammirare ancora meglio la perfezione e la maestosità di queste opere architettoniche eterne.

Quando pensiamo all'Egitto, la prima immagine che ci viene in mente è, inevitabilmente, quella delle Piramidi. Queste, insieme alla Sfinge, sono state costruite durante l'Antico Regno dell'Egitto, ovvero nel periodo tra il 2700 e il 2500 a.C.. Per il grande pubblico, le Piramidi principali sono le tre situate a Giza: Cheope, Chefren e Micerino. La prima, in origine, era alta 146 metri. Ci sono numerosi dibattiti circa lo scopo di queste costruzioni: l'ipotesi più accreditata è che fossero le tombe dei faraoni, ma c'è chi crede che sotto (in tutti i sensi) vi sia molto di più.

La Sfinge e le tre Piramidi di Giza, simboli dell'Egitto.
La Sfinge e le tre Piramidi di Giza, simboli dell'Egitto.

Anche sul metodo di costruzione, nonostante decenni di studi, abbondano gli interrogativi. La teoria più accreditata sostiene che i blocchi venissero trasportati lungo il Nilo tramite grosse imbarcazioni, poi trasferiti su slitte apposite e fatte scivolare, tramite rampe, fino al sito di costruzione. Ci sarebbe tanto da dire sulle Piramidi, ma un articolo è oggettivamente troppo poco. La Sfinge ha un fascino tutto suo, per alcuni perfino superiore a quello delle Piramidi. Molti sostengono che fu voluta dal faraone Chefren (non a caso è situata al lato dell'omonima Piramide). Sullo scopo della costruzione esistono numerose teorie: molti storici sostengono che servisse come simbolo di potere e protezione, ma potrebbe essere una verità solo parziale.

Egitto, paracadutista 'vola' sopra le Piramidi e la Sfinge: il video è emozionante

Molte persone si recano in Egitto anche e soprattutto per vedere, con i propri occhi, la maestosità di tali costruzioni. Se la stragrande maggioranza di loro le osserva dal basso, c'è anche chi è riuscito a farlo dall'alto. Il paracadutista e videomaker Yanis Terzis, 36 anni, ha girato uno dei video più belli della sua vita durante il suo viaggio in Egitto, nelle località di El Cairo e Luxor. Per l'esattezza, ha usato un 'paramotore', un'attrezzatura da parapendio con un'enorme ventola che aiuta il conduttore a rimanere in aria. Per filmare, ha usato la GoPro Hero 10. Lasciamo parlare le immagini:

Possiamo solo immaginare l'adrenalina nel sorvolare queste meraviglie mondiali e vederle da una prospettiva totalmente nuova. In molti, tuttavia, si chiedono se sia legale sorvolarle così. Una cosa è certa: da alcuni anni, è vietato scalarle a piedi. Sempre più persone, per realizzare video epici sui social, sono arrivati in cima alle Piramidi scalando i 140 metri di blocchi di cemento. Oltre a rovinare e profanare una delle sette meraviglie del mondo, c'è il serio rischio di incidenti e di cadute. Il paracadutista non ha messo piede sulla Piramide, tecnicamente, ma l'ha solo sfiorata. Al di là di tutto, è stata un'impresa epica e come tale va apprezzata.

LEGGI ANCHE: Egitto, tiktoker mostra l'interno di una piramide: "Sei sicuro di volerle visitare?"

Lascia un commento