Truffa del database, l'annuncio perfetto che diventa un incubo: attenzione alla nuova e pericolosissima frode

Attenzione alla pericolosissima truffa del database: parte tutto da un annuncio immobiliare che sembra a dir poco perfetto, ma che, in realtà, può trasformarsi in un incubo. Ecco di cosa si tratta e come riconoscere la pericolosa frode.

Chi ci legge da un po', sa che abbiamo una rubrica dedicata alle truffe più pericolose del web e non. Solitamente, nella nostra rubrica parliamo di phishing, e cioè di una pratica, diffusasi con lo sviluppo del web, mediante cui gli hacker cercano di rubare dati e soldi ai malcapitati che 'abboccano all'amo' teso dai truffatori. In effetti, la parola 'phishing' deriva dal vocabolo 'fishing', il quale indica l'attività della pesca. Per 'pescare' le loro vittime, i truffatori realizzano un messaggio finto che funge, per l'appunto, da esca, similmente all'attività della pesca.

Anche in questo articolo parliamo, in effetti, di un annuncio che funge da esca per i malcapitati che rischiano di diventare vittime della truffa, ma la truffa di cui parliamo non può essere, in questo caso, considerata un classico attacco phishing. Non c'è, infatti, un semplice messaggio contenente un link sospetto sul quale si chiede di cliccare, ma è ancora più elaborata delle solite truffe di cui parliamo di solito.

Truffa del database, dall'annuncio ideale a un incubo: come evitare di cadere in trappola

Massimiliano Dona, celebre avvocato italiano e presidente dell'Unione Nazionale Consumatori, ha parlato di questa truffa in un recente video pubblicato sulla sua pagina Instagram. In particolare, Dona, ha presentato la truffa in questione come 'truffa del falso database'. Quest'ultima si presenta come un annuncio immobiliare, che si può trovare, ad esempio, navigando sui siti internet, o tramite messaggio: sembra un annuncio davvero conveniente, ma in realtà può tramutarsi in un incubo. Leggendo questo annuncio, infatti, si può decidere di digitare il numero telefonico riportato sull'annuncio, che viene spacciato per il numero di un'agenzia immobiliare. A questo punto, si verrà messi in contatto con un addetto, il quale informerà i chiamanti che la casa è ancora disponibile. Ed è qui che inizia l'incubo.

truffa-database-incubo-annuncio-casa
Un vecchio annuncio per l'affitto di una casa, realizzato mediante l'Intelligenza Artificiale.

Dona ha spiegato, infatti, che l'addetto, il quale è, in realtà, un truffatore, dirà al suo interlocutore di versare una cifra monetaria di 250 euro per abbonarsi a un determinato servizio. Solo così, l'addetto comunicherà l'indirizzo dell'ufficio al quale recarsi per accedere al database con le informazioni sulla casa e su altri appartamenti disponibili, e portare, in questo modo, a termine l'affare. Sfortunatamente, però, non ci sarà nessun affare, e iscrivendosi al suddetto servizio, si diventerà vittime della truffa: per iscriversi al servizio, infatti, bisognerà comunicare i propri dati personali e anche il numero della propria carta.

Come l'annuncio diventa un incubo

E sono proprio questi i dati ai quali sono interessati i truffatori, che potranno rubarci informazioni importanti e soldi. Inoltre, le vittime della truffa riceveranno, effettivamente, un database, ma questo conterrà offerte diverse, e per niente convenienti. In alcuni casi, potrebbero addirittura contenere numeri telefonici errati, ai quali non risponde nessuno, o rispondono persone che, in realtà, non vogliono vendere o affittare le proprie case.  Per non cadere nella trappola, vi consigliamo di affidarvi soltanto a canali ufficiali per l'affitto o l'acquisto di case e, soprattutto, di non accettare mai di iscrivervi a un determinato servizio per un presunto database, e di non dare mai i propri dati, prima di aver concluso effettivamente l'affare!

LEGGI ANCHE>>>Marito e moglie stanno insieme da più di 80 anni: "Come abbiamo fatto a durare così tanto"

Lascia un commento