Striscia, "Glutammato sì o no?": Max Laudadio spiega cos'è e come non farsi ingannare dalle etichette

Glutammato sì o glutammato no: lo ha chiesto Max Laudadio, nell'ultimo servizio realizzato per Striscia la Notizia. Scoprite cosa ha detto e se questo ingrediente può essere pericoloso in qualche modo.

Tra le rubriche più seguite di Striscia la Notizia, ce n'è sicuramente una realizzata da Max Laudadio. 'È tutto un magna magna', questo il nome, è una rubrica dedicata, come si può immaginare dal titolo, al cibo. In particolare, il noto inviato del tg satirico ideato da Antonio Ricci, parla dei prodotti di natura alimentare che troviamo negli scaffali dei supermercati, e di dettagli nascosti o, comunque, di cui non si parla mai. Nell'ultimo servizio realizzato per la rubrica, Laudadio ha parlato del glutammato.

Come spiegato dal biologo e nutrizionista Dario Vista, il glutammato è un esaltatore di sapidità. "Gli alimenti di origine vegetale, con i trattamenti industriali, perdono tutte le loro proprietà organolettiche, e per ricostituire la sapidità, oltre al sale e alle spezie, è necessario utilizzare gli esaltatori", ha spiegato il dottor Vista. Il capostipite degli esaltatori di sapidità, quindi, è il glutammato monosodico. Ma questo additivo è dannoso per la nostra salute oppure no?

Striscia la Notizia: il servizio di Max Laudadio sul glutammato

"Il glutammato è un additivo consentito dall'Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare, ma da anni è oggetto di una controversa disputa sul pericolo connesso alla salute", ha dichiarato Vista. Per questo, dunque, l'industria alimentare ha cercato di limitare il suo utilizzo, e, in qualche caso, ha enfatizzato la sua assenza sull'etichetta. "E, in effetti, facendo un giro al supermercato, la scritta 'senza glutammato' l'abbiamo trovata in un concentrato per brodo, in un risotto con funghi in busta, in un bric di brodo di manzo e in un preparato in polvere per brodi", ha spiegato Laudadio.

glutammato-striscia-la-notizia-max-laudadio-senza
Max Laudadio mostra un prodotto senza glutammato. (Fonte: Striscia la Notizia - Mediaset - Canale 5).

Quali sono, dunque, le alternative al glutammato, che vengono utilizzate in alcuni dei prodotti venduti al supermercato? "Troviamo un ingrediente: l'estratto di lievito. A costituire queste proteine, c'è molto glutammato libero, che rende l'estratto di lievito capace di insaporire. Pertanto, se leggiamo nell'etichetta 'estratto di lievito' è come leggere 'glutammato'", ha spiegato Laudadio. Pertanto, leggere 'estratto di lievito' non è molto diverso da 'glutammato'.

Ovviamente, bisogna specificare che questa cosa è perfettamente legale. Nessuna norma di alcun tipo è stata, dunque, infranta. Però, sottolinea ancora Max Laudadio, qualora voleste mangiare un alimento totalmente privo di glutammato, dovrete fare attenzione sia alla menzione del glutammato che a quella dell'estratto di lievito. Solo qualora non trovaste entrambi gli ingredienti, potrete essere sicuri dell'assenza totale di questo glutammato!

LEGGI ANCHE>>>Striscia, la scoperta di Vittorio Brumotti a Padova è sconcertante: "Spacciano a cinquanta metri da..."

Lascia un commento