A 16 anni era uno dei ragazzi più intelligenti al mondo, oggi non lavora e si fa mantenere dai genitori

Si può passare dall'essere uno dei potenziali futuri geni del pianeta a rimanere a casa e non sfruttare il proprio potenziale? Questo è quanto successo a un 28enne, che a 16 anni era considerato "uno dei ragazzi più intelligenti al mondo".

Alcuni esseri umani hanno un cervello più sviluppato e funzionale rispetto alla media. Uno di questi si chiama Zhang Xinyang. A soli 10 anni gli è stato offerto di studiare all'università, a 16 anni seguiva un corso per  conseguire un dottorato in Matematica Applicata. Oggi, a 28 anni, non lavora ed è mantenuto dai genitori. Ma cosa gli è successo? Partiamo dall'inizio (per davvero) della storia. Stando ai suoi genitori, a due anni e mezzo aveva già imparato oltre cento caratteri cinesi nel giro i tre mesi. A quattro anni, è stato iscritto alle scuole elementari, due anni prima rispetto agli altri.

La sua carriera scolastica è proseguita tra veri e propri salti di grado: a nove anni era già alle superiori e l'anno seguente è diventato lo studente universitario cinese più govane della storia Per l'esattezza, era stato l'ateneo di Tianjin a offrirgli una borsa di studio, considerandolo uno dei ragazzi più intelligenti della Cina. A 13 anni, era già iscritto a un master e a 16 anni studiava per diventare Ph.D. in Matematica Applicata all'Università di Pechino, oltre ad essere già nel mirino di alcune aziende, che lo avrebbero assunto appena possibile. Qualcosa, però, ha iniziato a rompersi proprio pochi mesi prima dela maggiore età. Il giovane, dieci anni fa, fece parlare di sé per via dell'ultimatum dato ai genitori.

Era uno dei ragazzi più intelligenti al mondo, oggi si fa mantenere dai genitori

Alla stampa, infatti, dichiarò: "I miei genitori vogliono che io rimanga a Pechino. Bene, ma se non ho una casa di mia proprietà, sarei come uno dei tanti vagabondi che vivono qui. I miei genitori hanno voluto tutto questo e ora devono farmi sentire a mio agio, procurandomi un posto in cui stare". La cattiva notizia è che i due non erano affatti ricchi e, pur di non vedere interrotta la carriera del figlio, gli hanno mentito, fittando un appartamento spacciandolo per uno di proprietà. "I miei genitori mi hanno fatto nascere, mi hanno imposto i loro sogni, sperando che realizzassi quello che volevano loro. Hanno pianificato la mia vita, contro il mio volere", dichiarò alla stampa.

Zhang Xinyang a 10 anni, quando si è iscritto all'università, segnando un record mondiale.
Zhang Xinyang a 10 anni, quando si è iscritto all'università, segnando un record mondiale.

Oggi Zhang Xinyang ha 28 anni e non è più iscritto ad alcun corso di dottorato. Curiosamente, vive ancora nell'appartamento di Pechino che i suoi genitori hanno preso per lui ai tempi dell'università, ma l'affitto continuano a pagarlo loro. "Non faccio nulla, trascorro gran parte del tempo a casa. Questo stile di vita semplice per me rappresenta la felicità. I miei parenti mi sono debitori. Se avessero davvero comprato questo appartamento, con i prezzi attuali varrebbe molto di più di dieci anni fa". La sua è una storia divisiva: qualcuno crede che il ragazzo sia irrispettoso, altri al contrario criticano i genitori per averlo 'costretto' a diventare grande ben prima del tempo. Una cosa è certa: ha 28 anni e ancora tanto tempo a disposizione per dimostrare perché, poco tempo fa, era considerato uno dei ragazzi più intelligenti del pianeta.

LEGGI ANCHE: "Mio figlio viene bullizzato per colpa del mio lavoro: mi farò perdonare questo Natale"

Lascia un commento