F1, Max Verstappen non sarà mai come Michael Schumacher: il dettaglio che lo dimostra

Dopo 185 weekend di gara, Max Verstappen è già uno dei migliori piloti F1 di sempre: l'alfiere del team Red Bull, però, non sarà mai come Michael Schumacher. Il confronto realizzato dai media ufficiali della Formula 1 dimostra perché.

Max Verstappen è, senza dubbio, il miglior pilota F1 del momento. L'alfiere del team Red Bull ha, in effetti, vinto il suo terzo Campionato mondiale consecutivo con numerose settimane d'anticipo. In effetti, Verstappen ha vinto il terzo titolo mondiale quando mancavano ben sei Gran Premi alla fine della stagione del 2023. Non solo: quest'anno, il pilota belga-olandese ha ottenuto l'incredibile record dei dieci Gran Premi vinti consecutivamente. Nessuno era mai riuscito ad arrivare fino a tanto: nemmeno Sebastian Vettel, che deteneva il record precedente di nove Gran Premi consecutivi vinti.

C'è, poi, da dire che il pilota ventiseienne ha ancora tanti anni davanti a sé, e può aspirare a vincere ancora numerosi titoli mondiali, raggiungendo, o addirittura superando, piloti del calibro di Michael Schumacher e Lewis Hamilton. Questi ultimi due sono, per ora, i piloti che hanno vinto il numero maggiore di titoli mondiali: ben sette. Max potrebbe superarli, ma c'è un dettaglio per il quale non potrebbe mai diventare come Michael Schumacher.

F1, ecco perché Max Verstappen non sarà mai come Michael Schumacher

Vogliamo, prima di tutto, specificare che, nel dire che non sarà mai come Schumacher, non vogliamo dire che non potrà mai raggiungere o superare i suoi record. Quello che, però, Verstappen non potrà mai fare è raggiungere l'ex pilota tedesco a questo punto della sua carriera. Per capire meglio ciò che intendiamo, bisogna far riferimento a un paragone recentemente realizzato dai media ufficiali della Formula 1. In particolare, per la rubrica 'F1 in Numbers', ci si è chiesti quanti premi avessero ottenuto i piloti più grandi della storia della Formula 1 al punto della carriera in cui si trova Verstappen, e cioè dopo 185 weekend di gara.

f1-numbers-max-verstappen-michael-schumacher
Le statistiche realizzate dai media ufficiali della Formula 1 su Verstappen e gli altri grandi. (Fonte: X - Twitter - Formula 1).

In particolare, Mike Seymour, esperto di Formula 1, ha notato che, dopo 185 weekend di gara, Verstappen ha vinto tre titoli mondiali e 54 Gran Premi, ha ottenuto 98 podi e ben 32 pole positions. Questo lo inserisce automaticamente tra i più grandi piloti di sempre: anche Lewis Hamilton, ad esempio, a questo punto della sua carriera, aveva vinto tre titoli mondiali, ma 'solo' 50 Gran Premi. Vettel, dall'altra parte, aveva vinto già 4 titoli mondiali e aveva ottenuto 47 pole positions, ma aveva vinto 'solo' 45 Gran Premi, e ottenuto 92 podi.

Michael Schumacher dopo 185 gare

L'unico pilota che ha superato Verstappen in tutti i parametri indicati, dopo 185 weekend di gara, è stato Michael Schumacher. Ai tempi del Gran Premio di Monaco del 2003, infatti, Schumacher aveva già vinto 5 Campionati mondiali e 67 Gran Premi, ottenuto 118 podi e ben 54 pole positions. Per questi dettagli, dunque, Verstappen non sarà mai come Schumacher. Ma, un giorno, potrebbe superarlo.

LEGGI ANCHE>>>Sci alpino, Sofia Goggia torna a trionfare dopo anni: quello che ha fatto è incredibile

Lascia un commento