"Ho 58 anni, sono vergine e non mi farò mai sfiorare da un uomo: ecco perché"

Una donna di 58 anni sostiene di essere vergine e che "non permetterà" a un uomo di toccarla in futuro. La parte più curiosa è che avrebbe ricevuto 15 proposte di matrimonio, tutte rifiutate.

Sono poche le persone, al mondo, che rimangono vergini per scelta. Oltre ad alcune categorie di monaci, preti e sacerdoti, esiste anche chi non è semplicemente interessato al contatto fisico e chi, perfino, lo disprezza. Queste persone si autodefiscono asessuate. Probabilmente a suddetta categoria appartiene una donna albanese di 58 anni, Burrnesha Duni (probabilmente non è il suo nome di battesimo, a breve spiegheremo perché). In una breve intervista al Daily Express, ha raccontato del suo stile di vita, realmente sui generis. Uno stile di vita che, in una sola parola, possiamo sicuramente definire solitario.

La 58enne, nell'intervista al tabloid online, ha spiegato che tutto è iniziato 35 anni fa, quando ha scelto di seguire un'antica tradizione balcanica. In albanese si chiama 'Burrnesha' (come il suo nome) e, in estrema sintesi, equivale a vivere la vita... di un uomo. Dalle immagini, si può vedere come la donna abbia i capelli corti e indossi vestiti maschili. La sua vita si divide tra lavoro (soprattutto spaccare legna) e la compagnia di un pastore tedesco (altresì detto alsaziano).

La vita di una donna di 58 anni vergine per scelta

Il racconto si è fatto ancora interessante, quando ha parlato dei suoi hobby. "Mi piace guardare il calcio e sono una tifosa della Nazionale italiana di calcio. Un giorno ho cacciato mio nipote di casa, dopo che abbiamo litigato sul calcio per due ore". Cosa l'ha spinta a seguire questo inusuale stile di vita? "Mio padre è morto quando mio fratello e mia sorella erano poco più che bambini. All'epoca, in Albania, una donna aveva un solo ruolo: servire. Io dovevo scegliere se servire un marito o la mia famiglia. Ho scelto la seconda opzione. Sono diventata io l'uomo di casa".

La donna che ha scelto di rimanere vergine durante una giornata di lavoro.
La donna che ha scelto di rimanere vergine durante una giornata di lavoro.

Il suo voto di castità è arrivato quando aveva 23 anni. "All'epoca, avevo una vasta scelta. Ho ricevuto e rifiutato 15 proposte di matrimonio. Non volevo impegnarmi, volevo libertà e indipendenza. Finché era vivo, mio padre era d'accordo con me, perché era una persona aperta mentalmente. Per questo ho fatto un voto di castità e non permetto a nessun uomo di toccarmi da 30 anni". Duni sostiene che nel suo paese ha sviluppato la reputazione di una donna con cui "è vietato sbagliare". "Sono sempre stata forte fisicamente e caratterialmente: credo anche che molti uomini siano spaventati da me". A suo avviso, altre donne dovrebbero imitarla: "Le giovani di oggi sono fortunate, perché possono essere indipendenti e fare ciò che vogliono. Sono felice quando vedo un politico donna che diventa presidente oppure una che è direttrice di un'importante azienda".

Qui un breve (3:40) servizio della BBC sulla donna:

LEGGI ANCHE: Donna arriva vergine al matrimonio: "Ho alcuni consigli per le donne"

Lascia un commento