Striscia, in città spuntano multe con uno strano codice: Capitan Ventosa rivela cosa c'è sotto

L'inviato 'supereroe' di Striscia la Notizia, Capitan Ventosa, si è recato a Milano per cercare di capirne di più su delle multe, improvvisamente spuntate in città, che contengono uno strano codice QR.

Tra i servizi andati in onda nel corso della puntata di ieri sera di Striscia la Notizia, quello realizzato da Capitan Ventosa è sicuramente degno di nota, a causa del peculiare argomento trattato. Il 'supereroe' di Striscia la Notizia, infatti, ha rivelato che, negli ultimi tempi, a Milano, stanno spuntando delle multe, le quali contengono anche un codice QR, che permette di pagare la sanzione direttamente dal cellulare. Sulla multa, ha spiegato Ventosa, c'è scritta la quota da versare, di 25 euro, e si informano i clienti anche che, se il pagamento dovesse essere effettuato entro i primi due giorni, ci sarebbe anche una riduzione del 50%.

Sembrerebbe tutto regolare, insomma. Peccato, però, che si tratta di una truffa. Queste presunte multe, che molti cittadini milanesi si sono trovati sul parabrezza dell'auto, sono, in realtà, assolutamente finte, e fanno sborsare inutilmente soldi ai cittadini. Ma come se ne è reso conto Capitan Ventosa? E perché ha dedicato un intero servizio a questo problema? Scopriamolo insieme.

Striscia la Notizia: il servizio di Capitan Ventosa sulle presunte multe nella città di Milano

Il primo problema sta nella data. A sinistra, in basso, è segnata una data futura: quella del 29 novembre 2024. Si potrebbe trattare di un errore di digitazione, certo, ma i problemi continuano. L'inviato di Striscia ha, infatti, inquadrato il QR Code, ed è entrato in una pagina che sembrava quella della Polizia. Peccato, però, che anche la pagina, che sembrava essere quella della Polizia, presentasse delle incongruenze. "Nome numero: 112", si legge in basso, nonché "Chiama il politico 02800". Insomma: cose che, unite all'incongruenza della data, hanno fatto capire all'inviato del programma Mediaset che si tratta di una magagna.

striscia-la-notizia-schermata-home-page-capitan-ventosa
La schermata che appare inquadrando il QR Code. (Fonte: Striscia la Notizia - Mediaset - Canale 5).

Per questo motivo, Ventosa si è recato in Comune, per avere delle delucidazioni. L'Assessore alla Sicurezza del Comune di Milano, Marco Granelli, ha dichiarato: "Ormai da aprile, non lasciamo più foglietti, proprio per evitare le magagne. Secondo me, qui è qualcuno che vuole prendere i soldi". Infatti, i pagamenti effettuati non vanno al Comune ma, probabilmente, vanno a riempire le casse di un non specificato, e sicuramente sospetto, sito dell'Europa dell'Est.

striscia-la-notizia-capitan-ventosa-multa
Un dettaglio dalla presunta multa. (Fonte: Striscia la Notizia - Mediaset - Canale 5).

Gli elementi per riconoscere la multa finta ve li abbiamo già dati, ma per essere sicuri, nel caso in cui doveste trovare questi fogli con codici QR, a Milano o in qualsiasi altra città italiana, vi conviene sempre contattare il Comune o le Forze dell'Ordine, per capire se si tratta, veramente, di una multa!

LEGGI ANCHE>>>Striscia, multata per aver parcheggiato nel suo posto auto a Milano: Capitan Ventosa segnala un caso paradossale

Lascia un commento