Uomo assicura che non adotterà un cane 'aggressivo' dal canile, ma quando lo vede cambia idea

Il video di un uomo che adotta un cane rimasto a lungo in canile è diventato virale. L'animale, infatti, era stato abbandonato dai precedenti padroni perché 'troppo aggressivo'. Il nuovo padrone, inizialmente, era titubante, ma dopo averlo incontrato ha cambiato idea.

Sui social, spesso, si legge lo slogan: "Adotta, non comprare". Gli attivisti per i diritti degli animali, infatti, suggeriscono di non acquistare esemplari costosissimi di cani provenienti da altre parti del mondo, ma di accogliere nella propria vita quelli finiti in canile. Alcuni una casa non ce l'hanno mai avuta, altri sono stati abbandonati. A questa categoria apparteneva Brutus, un meticcio con le sembianze di un pitbull. I precedenti padroni lo avevano portato al canile perché, a loro dire, il cane era diventato troppo aggressivo.

Il pitbull è considerato un cane aggressivo, ma basta una corretta educazione e può essere docile come altre razze.
Il pitbull è considerato un cane aggressivo, ma basta una corretta educazione e può essere docile come altre razze.

Un uomo di nome Asher, alcuni giorni fa, ha ricevuto la chiamata del canile, che gli ha spiegato cosa fosse successo a Brutus. Stando ai suoi padroni, era "aggressivo" e "non gli piacevano gli uomini", nel senso che tollerava solo la compagnia femminile, mentre era particolarmente insofferente nei confronti di quella maschile. In una breve lettera lasciata al canile, hanno scritto: "Il suo comportamento è incontrollabile. Non ci sentiamo sicuri in casa con lui. Abbiamo deciso di arrenderci. Non è una decisione che prendiamo alla leggera, ma ieri notte abbiamo avuto paura e non ce la facciamo più". A quel punto, Lee Asher, da amante dei cani, ha deciso di intervenire.

Trova un cane 'aggressivo' in canile e decide di adottarlo subito

Influenzato dalle parole dei precedenti proprietari, Asher non era affatto sicuro di voler prendere Brutus a casa sua. Tuttavia, da amante dei cani, ha voluto dargli una chance e, per questo, lo ha incontrato. Il primo incontro è stato pacifico: il cane ha scondinzolato nei confronti di quell'essere umano e gli ha subito dimostrato affetto. Chiaramente, in casi del genere, la prudenza non è mai troppa. Per questo, Asher ha fatto un altro test: portargli a conoscere altri cani. Anche in questo caso, Brutus è stato docile: oltre a non aver mostrato la minima aggressività, ha scodinzolato tutto il tempo.

@animals.love98

Guy promises he's not going to keep his foster dog... #dog #animals

♬ Riding Free (Spirit: Riding Free) - Maisy Stella

Nel video, Asher ripete che quel cane sarebbe stato con lui solo per qualche mese, prima che qualcun altro lo adottasse tramite la sua enorme rete di contatti. Gradualmente, però, Brutus si è adattato alla grande e Asher ha deciso di accoglierlo nella sua nuova 'casa per sempre' (per dirla all'inglese). "Rimarrà con me, rimarrà con noi per sempre! A partire da oggi, è il mio bambino!". Per voltare pagina, gli ha anche cambiato il nome, ribattezzandolo (è proprio il caso di dirlo) Hooch. A quanto pare, anche gli altri cani erano d'accordo: come si può vedere nel video, la sua presenza risulta gradevole. I precedenti padroni avevano trovato una scusa per sbarazzarsene? Oppure Brutus, dopo qualche mese in canile, ha cambiato indole e ha messo da parte l'aggressività dei primi mesi di vita?

LEGGI ANCHE: Fanno entrare due bassotti nella gabbia del leone: quello che succede dopo è inaspettato

Lascia un commento