Barman si rifiuta di servirla per un motivo assurdo: "Mai sentita così incompresa"

In un recente video sulla sua pagina TikTok, una giovane influencer racconta perché il barman si è rifiutato di servirla: ecco il motivo e perché la storia è assurda.

Il fatto che un barman si rifiuti di servire un cliente o una cliente non è, poi, così raro. I clienti possono, infatti, manifestare evidenti segni di ubriachezza e, per non peggiorare la situazione, i bartender decidono di non farli bere. È quello che è successo, in effetti, a una nota tiktoker americana, Kiersten Riggs. Il problema, però, è che quest'ultima non era davvero ubriaca. E, se inizialmente il barman poteva anche essere compreso, a un certo punto il suo comportamento è diventato ingiustificabile.

Ma andiamo con calma. Kiersten Riggs è affetta da una condizione fisica rara e difficile. Parliamo dell'Atassia di Friedrich, una malattia neurodegenerativa che porta al progressivo e patologico accumulo di ferro nelle cellule, danneggiando di giorno in giorno gli organi come il pancreas e il cuore. Tra i primi e più evidenti sintomi di questa malattia ci sono la debolezza muscolare e la difficoltà a camminare, per cui le persone affette da questa patologia possono avere dei problemi nella deambulazione.

Barman si rifiuta di servire una cliente: il motivo assurdo e la testimonianza

"Non mi sono mai sentita così insicura e incompresa sulla mia condizione fisica come in questo weekend", ha esordito Kiersten, raccontando la sua esperienza. La donna ha sottolineato di non essersela presa all'inizio: può capitare, in effetti, che un barman confonda i movimenti di una persona affetta da questo tipo di malattia come movimenti di una persona in stato di alterazione da alcool. Kiersten ha, in effetti, spiegato che una cosa del genere le era già successa, e che, dopo aver spiegato la sua condizione ai baristi, questi ultimi si siano scusati e le abbiano servito da bere. Non è stato, però, questo il caso.

@kiersten.riggs

#friedreichsataxia #raredisease #disabilityawareness

♬ original sound - Kiersten Riggs

"Ha iniziato a fare 'no' con la testa. Gli ho spiegato la diagnosi, gliel'ho mostrata dal cellulare ma lui non ha voluto guardarla e ha continuato a rifiutarsi di servirmi", ha spiegato, amareggiata, la tiktoker. Da questa brutta esperienza, però la donna ha voluto trarre qualcosa di positivo e importante.

"A differenza degli altri baristi, questa volta la persona che mi sono trovata davanti non ha nemmeno provato a capire la mia condizione, e si è solo rifiutata di servirmi. Non mi sono mai sentita così incompresa, e ho deciso, pertanto, di parlarvene e di raccontare tutto per aiutare le persone che si trovano in condizioni simili e che hanno paura di mostrarsi in pubblico per non far accadere cose come quella che mi è capitata. Non abbiate paura di raccontare e condividere la vostra storia!", ha detto Kiersten, invitando tutti a condividere la loro storia per informare e sensibilizzare le persone che non conoscono o non comprendono questo tipo di condizione.

barman-motivo-tiktoker
Un barman. (Immagine realizzata mediante l'intelligenza artificiale).

LEGGI ANCHE>>>Nonno mette la nipotina nella culla, ma commette un errore: quello che succede è divertentissimo

Lascia un commento