Scienziato analizza l'acqua dei wurstel al microscopio: cosa trova all'interno

I wurstel sono un alimento che, da sempre, solleva interrogativi. Fanno bene? Cosa c'è esattamente dentro? Si possono mangiare crudi? Uno scienziato ha analizzato al microscopio l'acqua presente in piccole quantità nelle confezioni.

A giudicare da quello che si legge sui social, sono in forte aumento vegetariani e vegani. Nel mondo reale, l'unica cosa in aumento è la consapevolezza dei rischi legati al consumo di carne. Non tutti riescono a eliminare del tutto prodotti animali e derivati dalla propria dieta, per questo la riducono. Le percentuali di vegetariani e vegani, a livello mondiale, non subiscono variazioni significative da anni. La tanto attesa rivoluzione non è avvenuta. Inoltre, una percentuale consistente di persone che eliminano la carne, per motivi diversi, poi tornano a mangiarla.

I wurstel sono una pietanza deliziosa ma non sana.
I wurstel sono una pietanza deliziosa ma non sana.

I wurstel, però, sono un alimento che moltissimi amanti della carne hanno eliminato dalla propria dieta. Si tratta, in sostanza, di un mix di tutte le parti meno nobili dell'animale, trattate chimicamente e trasformate in un alimento dalla forma iconica. Per quanto contengano proteine, è altrettanto vero che sono fonte di grassi saturi e sodio, che se consumati in eccesso possono essere dannosi per l'esseri umano. L'uso massiccio di conservanti, inoltre, lo rende uno di quegli alimenti ultra processati, che i nutrizionisti di tutto il mondo sconsigliano convintamente.

L'acqua dei wurstel al microscopio: non un bel vedere

Moltissimi di noi, a un certo punto della vita, hanno consumato un wurstel crudo direttamente dalla confezione. Per quanto non facciano bene, hanno oggettivamente un buon sapore. Questa, però, non è una buona idea: i wurstel andrebbero cotti, vista la possibile presenza di batteri. A mantenerli umidi e intatti ci pensano l'acqua e la gelatina che i produttori inseriscono nelle confezioni. Ma quanto sono sicuri questi liquidi? Uno scienzato italiano ha analizzato l'acqua dei wurstel al microscopio ed ha notato questo:

@dottor_microscope2.0

Ecco l'acqua della confezione dei wurstel osservata al Microscopio 👁🔬 #divulgazionescientifica #scienza #dottor_microscope #mondomicroscopico #wurstel #cibo

♬ TISKA TUSKA TANGA - Jr Stit

Si tratta di batteri che si creano nella plastica in cui sono avvolti i salsicciotti. Non a caso, sulle confezioni di molti wurstel c'è scritto chiaramente che vanno cucinati prima di essere consumati. Nei commenti, c'è chi sostiene di non mangiarli più ma anche chi continua a farlo oggi che è adulto. Mangiarli una volta al mese non provocherà danni irreparabili alla salute, ma trovare un'alternativa più sana non è una cattiva idea. Da evitare è il consumo frequente e, soprattutto, da crudi. Va anche detto che una percentuale altissima di alimenti osservati al microscopio non rassicura, per cui scene simili sono ricorrenti. Per quanto riguarda i wurstel abbiamo sufficienti informazioni a disposizione per suggerire caldamente di cuocerli.

LEGGI ANCHE: Tiktoker esamina al microscopio una spugna di casa: "Non potete capire cosa contengono"

Lascia un commento