Futura sposa fa pagare una penale a chi diserta il suo matrimonio: la cifra è da mani nei capelli

Una futura sposa ha attirato più di una critica per via di una vera e propria penale che ha imposto agli invitati al suo matrimonio. Chi non si presenta dovrà pagare una cifra ben più alta rispetto a quella 'standard' che molti spendono per un regalo agli sposi.

Il matrimonio è "il giorno più bello" per milioni di persone. È un evento che, in teoria, dovrebbe essere unico nella vita di una coppia. Per celebrare l'amore, dopo l'eventuale funzione religiosa, solitamente c'è una seconda fase di ricevimento al ristorante, con cibo e alcool in abbondanza. I preparativi per l'evento durano mesi e, per questo motivo, gli organizzatori comunicano la data con enorme anticipo, in modo che gli invitati non abbiano scuse per disertare. Nella storia, chiaramente, è capitato che qualcuno desse buca, ma si tratta di eventi molto rari e quasi sempre il motivo dietro l'assenza è molto serio.

Per questo motivo, gli sposi devono comunicare un numero esatto di ospiti alla struttura che ospiterà il ricevimento e pagheranno in base alla cifra pattuita. Eventuali 'no show', per dirla all'inglese, sostanzialmente rappresenteranno uno spreco di danaro. Come riporta The Mirror, in una puntata recente del podcast "She's on the money", una sposa ha dichiarato di aver inserito una clausola molto particolare: chi dà buca al suo matrimonio deve pagare una penale. Una penale salatissima, peraltro: 2000 dollari australiani, l'equivalente di circa 1200€.

La futura sposa che ha imposto la penale per chi non si presenta al suo matrimonio

"Mi sposo a fine dicembre. Gli inviti li ho mandati a gennaio 2023, praticamente un anno prima. Ho chiesto la conferma definitiva entro luglio", ha dichiarato ai microfoni del podcast la futura sposa. La decisione drastica è arrivata pochi giorni fa, quando una persona invitata le ha inviato un messaggio di testo che recita: "Ci dispiace, sappiamo che abbiamo dato conferma ma non possiamo permetterci le spese di viaggio in questo momento. Spero tu possa capirci. Ci avrebbe fatto piacere essere presenti". Non solo: "A una settimana dall'evento, altre dieci persone hanno dato buca perché il viaggio è troppo costoso".

Pagare il matrimonio in anticipo è la prassi, per cui chi dà buca procura un danno economico agli organizzatori.
Pagare il matrimonio in anticipo è la prassi, per cui chi dà buca procura un danno economico agli organizzatori.

"Sto facendo l'impossibile per risolvere, altrimenti per me sono 2000 dollari gettati nell'immondizia. Pretendo troppo se chiedo che siano loro a coprire le eventuali perdite? I prossimi che cancelleranno dovranno pagare la penale". Per quanto 'severa', la decisione è stata giudicata giusta da molti dei commentatori: "Potrei capire se ci fosse una malattia o un lutto, ma dare buca a un matrimonio perché il viaggio è troppo costoso è una presa in giro. Chi lo prenota una settimana prima? È ovvio che costi di più", è uno dei commenti con più 'cuoricini' al post originale. Altri, però, non sono dello stesso avviso: "Io metterei in conto cose del genere. Non mi verrebbe da chiedere 2000 dollari a una persona che non può venire, perché è un momento speciale della mia vita. Ci sarà tempo per pensare ai soldi".

LEGGI ANCHE: Spende 50 milioni di euro per il 'matrimonio del secolo', pochi giorni dopo rischia l'ergastolo: cos'è successo

Lascia un commento