"Sono reduce dal peggior primo appuntamento di sempre: la prima cosa che mi ha chiesto è imbarazzante"

Una influencer ha dichiarato di essere stata al suo peggior appuntamento di sempre, almeno dei suoi primi 25 anni di vita. Il ragazzo l'ha portata a mangiare in un fast food, le ha chiesto di pagare la benzina e si è reso protagonista di altri momenti altrettanto imbarazzanti.

I primi appuntamenti rappresentano un momento molto particolare nelle vite di giovani e adulti. Soprattutto quando la conoscenza è avvenuta tramite chat e non è stata particolarmente approfondita, il rischio di un primo appuntamento dall'esito negativo è piuttosto alto. Adiel Grech, 25 anni, è una influencer canadese che condivide spesso consigli di moda e di make-up. Poche ore fa, però, ha pubblicato un contenuto molto più personale: il primo appuntamento con un uomo, andato malissimo. La 25enne ha ammesso che il soggetto in questione mostrava già numerose 'red flag' dalle conversazioni in chat, ma ha deciso di dargli comunque una possibilità.

'Red flag' è un termine inglese che significa letteralmente 'bandiera rossa', ma che in realtà indica quei segnali negativi che dovrebbero indurre una persona ad avere dubbi su un'altra. "Mi trovavo a Seattle, ho aperto Tinder e ho conosciuto un uomo. Abbiamo parlato per qualche ora, mi ha invitata a cenare e a bere con lui. Gli ho detto in quale quartiere mi trovavo ed ero a 15 minuti di auto da casa sua. Mi ha chiesto 15 dollari, per pagare la benzina". Questa è la prima red flag, che lei ha ignorato: "Mi sono fatto una risata e non gli ho inviato nemmeno un centesimo", ha precisato.

Il "peggior primo appuntamento di sempre"

Quando l'uomo è arrivato in auto a prelevarla, i due si sono salutati. Quasi immediatamente, lui le ha fatto una domanda super imbarazzante. "Io e miei amici ci chiedevamo se ti fossi rifatta il seno". Non è chiaro se e come la 25enne abbia risposto. Arrivati al bar per bere un drink, l'uomo ha iniziato a parlare di come la sua famiglia sia ricca, della loro villa al mare e del suo stipendio annuale a sei zeri. Nonostante ciò, si è rifiutato di offrirle un secondo giro. "Lo stomaco era vuoto, il tempo passava e lui non ordinava da bere: mi ha mostrato foto e video di una gara di hot dog che aveva vinto sei anni prima di cui andava fierissimo. Si è anche messo a giocare a Pokémon Go. Non giudico chi lo fa ma non credo fosse il momento adatto".

Adiel Greich è la influencer che ha raccontato del "peggior primo appuntamento di sempre".
Adiel Greich è la influencer che ha raccontato del "peggior primo appuntamento di sempre".

Andati via dal bar, i due sono saliti in auto: "Ha messo gli One Direction e mi ha dedicato una canzone, che cantava a squarciagola mentre guidava. Lì ho iniziato davvero a desiderare di tornare a casa, ma non volevo farlo arrabbiare. Gli ho detto che ero stanca e volevo tornare a casa, dicendogli il quartiere senza specificare l'indirizzo preciso. Arrivati sul posto, ha provato a baciarmi prima di salutarmi. Gli ho detto che non mi sento a mio agio a baciare un uomo al primo appuntamento, lui ha detto che sono maleducata e che i miei genitori mi hanno cresciuta male. A quel punto, gli ho chiesto di ripetere il mio nome e lui non se lo ricordava. Ho aperto la portiera, sono andata via e lui ha continuato a urlare che sono maleducata perché non ho voluto baciarlo".

LEGGI ANCHE: Va al primo appuntamento con un uomo conosciuto online, poi scopre che era la truffa di un ristorante

Lascia un commento