Striscia, Moreno Morello rivela una nuova e particolare sanzione contro i furbetti della raccolta differenziata: dove è promossa

Il noto inviato di Striscia la Notizia, Moreno Morello, si è recato a Pordenone per far luce su un'interessante iniziativa del Comune friulano, dedicata alla raccolta differenziata. Ecco come vengono puniti coloro che non rispettano le leggi.

Moreno Morello, inviato di Striscia la Notizia, ha dedicato il suo servizio più recente alla raccolta differenziata. In particolare, a un'iniziativa promossa dal Comune di Pordenone per convincere i cittadini a differenziare in maniera corretta. All'inizio del servizio, realizzato per la puntata che ha visto il ritorno di Ezio Greggio ed Enzo Iacchetti alla conduzione del tg satirico ideato da Antonio Ricci, Morello ha spiegato che, da qualche anno, nella città friulana è stata attuata la raccolta differenziata. Viste le numerose inottemperanze, però, ha dovuto dichiarare guerra ai furbetti.

Negli ultimi giorni, dunque, sono state approvate sanzioni molto severe per i 'furbetti', di cui si è discusso molto negli scorsi giorni. In particolare, il Comune di Pordenone ha deciso addirittura di triplicare le sanzioni nei confronti di questi ultimi, e ha previsto che due agenti delle Forze dell'Ordine fossero operativi anche di notte, per evitare sgarri. C'è, però, stato un problema, di cui Morello ha voluto parlare nel servizio di ieri.

Striscia la Notizia: il servizio di Moreno Morello a Pordenone

"Come contrasto alla disobbedienza, si era parlato di dieci multe al giorno. In realtà, però, nel 2023, le multe sono state 486, poco più di una al giorno. E poco meno della metà sono state pagate", ha spiegato Morello. L'inviato ha rivelato che, a incidere sulle tasche dei contribuenti, è il residuo secco residuo, contenuto nei sacchi neri. "Se il cittadino raccoglie i rifiuti correttamente, ma abbandona i sacchetti nel giorno o nel posto sbagliato, non importa di che colore sarà il sacchetto o cosa conterrà: il personale che passerà a raccoglierlo non è tenuto a fare la cernita. E, quindi, finirà tutto in un unico calderone, come un camion che raccoglie, indistintamente, umido, sacchi neri del secco e sacchi gialli dalla plastica", ha spiegato Morello. Tutti questi rifiuti saranno pesati e comporteranno un costo che tutti i cittadini dovranno pagare.

striscia-la-notizia-moreno-morello-camion-pordenone
Il camion con i rifiuti 'indifferenziati'. (Fonte: Striscia la Notizia - Canale 5 - Mediaset).

E per sfortuna, ogni settimana vengono pesate tonnellate di rifiuti secchi che, poi comportano un costo davvero pesante, per la bolletta dei cittadini. Morello ha cercato di capire di più, appostandosi di prima mattina in una strada dove si fa la raccolta differenziata. Lì, ha scoperto che, nonostante i cittadini avessero differenziato bene, gli operatori stessi avevano avevano inserito buste di colori diversi, e con rifiuti diversi, nello stesso contenitore. "Se vengono mischiati anche i sacchetti esposti nel giorno giusto, nel posto giusto e vengono compattati assieme, aumenterà il peso del rifiuto a pagamento!", ha spiegato Morello.

La fine del servizio

Morello ha, dunque, segnalato quanto ha visto al Responsabile dei Servizi Ambientali dell'azienda pubblica che si occupa della raccolta dei rifiuti a Pordenone. "Può capitare: faremo le nostre verifiche e accertamenti. Certo è che a Pordenone c'è una continua esposizione di materiale anche non conforme. Questo non toglie, però, che faremo delle verifiche", ha detto quest'ultimo. Morello ha, dunque, invitato tutti, cittadini e responsabili della raccolta dei rifiuti, a effettuare una raccolta corretta. "La battaglia della differenziata si vince tutti assieme. I sacchetti no, però: teneteli differenziati!", ha dichiarato.

LEGGI ANCHE>>>Striscia, acquista auto usata ma viene doppiamente truffato: Jimmy Ghione contatta i rivenditori e riceve una risposta sconvolgente

Lascia un commento