Dolcificanti, il Ministero della Salute segnala un nuovo richiamo: i dettagli sui lotti ritirati

Nuovo richiamo di lotti di dolcificanti dai supermercati: scoprite con noi tutti i dettagli sull'annuncio dei lotti ritirati e sul motivo per il quale è stato determinato il richiamo. 

Il Ministero della Salute ha annunciato il richiamo di diversi lotti di dolcificanti, per un rischio chimico. Si parla di rischio chimico quando, in seguito a determinate analisi, gli operatori segnalano la presenza, sospetta o meno, di sostanze di tipo chimico non riportate sull'etichetta. Il rischio chimico può riguardare, altresì, la segnalazione della presenza di elementi chimici in quantità superiori a quelle permesse dalla legge italiana o europea. Esistono, poi, altre tipologie di rischi, per i quali i prodotti di natura alimentare possono essere richiamati, e cioè il rischio fisico, il rischio microbiologico e il rischio della presenza di allergeni.

In particolare, i prodotti ritirati sono dei correttori di acidità, utilizzati per dolcificare le bevande come il caffè. Il Ministero della Salute ha riportato due modelli di richiamo, riguardanti due prodotti commercializzati dallo stesso OSA - Operatore del Settore Alimentare. Entrambi i richiami sono stati emanati per la presenza di determinate sostanze, in quantità proibite dalla legge e che possono essere molto pericolose per chi consuma questi prodotti. Nei successivi paragrafi, riporteremo tutti i dettagli sui richiami.

Dolcificanti, ritirati lotti di correttori di acidità: i dettagli

Il primo prodotto ritirato è denominato 'AlkaSugar - Correttore di acidità & antiossidante'. Il marchio è 'AlkaSugar', mentre il nome o la ragione sociale dell'OSA a nome del quale il prodotto è commercializzato è Vivere Alcalino srl. Il marchio di identificazione dello stabilimento / del produttore è Vivere Alcalino, mentre il nome del produttore è Nutracore srl. Tutti i lotti di questo prodotto, con scadenza fissata al 29 febbraio 2024, sono stati richiamati. Lo stabilimento è sito a Canosa di Puglia, nella provincia di Barletta-Andria-Trani. Il prodotto è venduto in barattoli dal peso di 12 grammi, e il motivo del richiamo è caratterizzato dalla presenza di additivi non consentiti.

alkasugar-lotti-ritirati-1
Il richiamo dei lotti dei prodotti a marchio AlkaSugar - Correttore di acidità & Antiossidante. (Fonte. Ministero della Salute).

Per quanto riguarda il secondo lotto richiamato, il marchio è 'Alkacoffee', mentre la denominazione di vendita è 'Alkacoffee & Drinks'. Anche in questo caso, il nome o la ragione sociale dell'OSA a nome del quale il prodotto è commercializzato è 'Vivere Alcalino srl', che è anche il marchio di identificazione dello stabilimento / del produttore, mentre il nome del produttore è Esadea srl. Lo stabilimento è sito a Villa Castelli, in provincia di Brindisi, ed esattamente nel seguente indirizzo: S.P. Villa Castelli per Grottaglia km. 1 - 72029 Villa Castelli (BR). Il peso dell'unità di vendita è di 42 ml, e sono stati richiamati tutti i lotti con scadenza fissata al 30 giugno 2024.

lotti-ritirati-alkacoffee-dolcificanti-additivi
Il richiamo dei lotti dei prodotti a marchio Alkacoffee & Drinks. (Fonte. Ministero della Salute).

Il motivo di quest'ultimo richiamo è la presenza di elevato contenuto di idrossido di potassio, che determina gravi effetti sulla salute in caso di ingestione del prodotto tal quale o in caso di insufficiente diluizione. Sono, altresì, presenti gli additivi E300 e E325, che sono proibiti dalla legge. Gli operatori invitano i consumatori a non consumare nessuno dei prodotti segnalati.

LEGGI ANCHE>>>Uova, molti lotti ritirati dai supermercati: è rischio salmonella

Lascia un commento