Va al cinema col portatile per lavorare da remoto, ma il capo la chiama durante il film: come finisce

Una ragazza è andata al cinema portandosi dietro il portatile per lavorare in smart. Il suo capo le ha telefonato durante la visione del film: ecco com'è andata a finire

Il lavoro agile è già parte dell'esistenza quotidiana di migliaia e migliaia di dipendenti in ogni parte del mondo grazie agli immensi e innumerevoli vantaggi: dalla riduzione del tempo e dei costi necessari agli spostamenti da casa, alla possibilità di operare all'interno di un ambiente personalizzato e comodo, che può aumentare l'efficienza e la soddisfazione professionale.

Nonostante ciò, non tutti coloro i quali lavorano in tale modalità usufruiscono dello 'smart' nello stesso modo. A volte, alcuni abusano di questo modo di operare per ridurre le ore da dedicare alla propria professione e invece dare tempo a hobby personali in momenti in cui non andrebbe fatto. A dimostrare ciò ci pensa l'account TikTok @moonldays, che fa vedere in un filmato come la sua compagna usi il pc al cinema infastidendo probabilmente anche gli spettatori in platea, vista la massima luminosità dello schermo. Almeno ha la buona educazione di tenere su le cuffie, mentre il film fa da sottofondo.

Lavorare

"Quando lavori da remoto e il tuo dirigente ti chiede di risolvere un problema con urgenza", scrive l’utente di TikTok, in sovra-impressione al video. Sotto, nella descrizione del filmato aggiunge: "Ahahah, qualcuno mi spieghi per quale motivo va al cinema con il pc dietro". In effetti, questa è la prima domanda da farsi... La seconda però è: com'è andata a finire?

Al cinema con il pc per lavorare in smart, il capo la chiama e...

Ebbene, contro ogni pronostico, la donna sarebbe riuscita a risolvere la difficoltà lavorativa e a continuare la visione del film. Stando a quanto asserisce chi ha rilasciato il filmato nei commenti, l'amica si è recata al cinema senza immaginare che il suo dirigente potesse chiamarla per far fronte a un'emergenza di lavoro. Per fortuna per lei, è stata in grado di risolvere rapidamente il disagio e di andare avanti con la pellicola senza disturbare troppo le persone accanto.

@moonldays

JAJAJAJAJA q alguien me diga porq esta con su compu en el cine 🥴😂 #cinepolis #homeoffice

♬ оригинальный звук - 贝贝舞蹈工作室

Il video non ha impiegato molto a divenire virale con più di 697.000 visualizzazioni su TikTok e molteplici commenti di ogni tipo al riguardo. Molti degli utenti si sono identificati con la giovane lavoratrice: "Sono contenta di constatare che parecchi di noi non sono più tornati in sede dopo il Covid", "È esilarante ma per quelli che hanno pagato l'ingresso al cinema, non lo è affatto", "Non me la sento di ridere perché mi sento proprio come quella ragazza", "Ma quella ragazza sono io", "Succede spessissimo! Anche io provo a gestire tempo e lavoro per far quadrare tutto e permettermi un'uscita", "Non sono ancora al punto di fare tanto", "Grazie allo smart sono andato in Messico per tre giorni senza comunicarlo".

LEGGI ANCHE: Uomini e Donne, Tina Cipollari sbrocca in tempi record: "Ma che è questa cosa?"

Lascia un commento