MotoGP, il team manager Ducati senza filtri su Francesco Bagnaia: "Vincere nel 2024 sarà difficilissimo: ecco perché"

Davide Tardozzi ha parlato ai microfoni dei media ufficiali della MotoGP della stagione appena passata e sul 2024: un anno che, per il team manager Ducati Corse, sarà ricco di sfide per Francesco Bagnaia. 

Chi ha seguito il Motomondiale, quest'anno, sa sicuramente che il vincitore del Campionato Mondiale dei piloti di MotoGP è stato Francesco Bagnaia. Il pilota piemontese è riuscito, infatti, a diventare campione del mondo nella classe regina del Motomondiale per la seconda volta consecutiva, diventando il terzo pilota negli ultimi vent'anni a riuscirci. Chi ha seguito il Motomondiale, ancora, sa, però, che per l'alfiere del team ufficiale Ducati questo non è stato per nulla un anno semplice. Anzi: nel corso dell'anno, Bagnaia ha dovuto superare numerosi ostacoli. Dalle cadute improvvise ai successi dei suoi maggiori rivali della stagione, Jorge Martín e Marco Bezzecchi, fino al tremendo incidente durante il Gran Premio di Catalogna, per il quale il pilota italiano ha rischiato davvero grosso.

Davide Tardozzi, manager del team Ducati Corse, ha parlato della stagione appena passata in un'interessante intervista concessa ai microfoni della MotoGP. "Per fortuna, Pecco non si è fatto così male come si pensava all'inizio", ha dichiarato, sull'incidente a Barcellona, "ma, onestamente, in questi momenti ho pensato subito che la speranza della vittoria del Campionato fosse sfumata, e ho pensato solo alla sua salute, ho sperato soltanto che Pecco non si fosse fatto troppo male".

MotoGP, le parole del team manager Ducati su Francesco Bagnaia: "Chi saranno i suoi maggiori rivali nel 2024"

Dal punto di vista fisico, per fortuna, Bagnaia non è stato troppo penalizzato. Non ha, infatti, riportato alcuna frattura importante, e la settimana successiva, seppur fortemente dolorante, è riuscito a partecipare al Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini. È dal punto di vista psicologico, però, che Pecco ha riportato le ferite più grosse. "Questo incidente gli ha causato dei problemi più dal punto di vista mentale che fisico. L'incidente è rimasto nella sua mente per tanto tempo, ci ha pensato spesso, ed è questo il motivo per il quale non ha sempre mostrato di essere al 100% nelle gare successive", ha continuato Tardozzi. Per fortuna, però, Pecco si è ripreso, e ha dimostrato di poter continuare a "correre come un eroe".

Al termine dell'intervista, Tardozzi ha parlato della stagione che sta per iniziare. "Il 2024 sarà davvero complicato vincere il titolo. Perché tutti gli otto piloti della Ducati saranno in gran forma, molto veloci e con una grande moto. E penso che tutti i suoi avversari stiano crescendo molto", ha spiegato Tardozzi. I suoi maggiori rivali, ha continuato, potrebbero essere "Marc Márquez, che è entrato in Ducati, Jorge Martín, che sarà davvero forte l'anno prossimo, e il team Mooney, con Fabio Di Giannantonio e Marco Bezzecchi". E anche, ha concluso, il suo compagno di squadra, Enea Bastianini, che 'deve tornare sul podio'. L'anno prossimo, insomma, sarà davvero interessante.

motogp-davide-tardozzi-ducati-francesco-bagnaia-festeggiamenti
Davide Tardozzi festeggia la vittoria di Francesco Bagnaia. (Fonte: X - Twitter - Ducati Corse).

LEGGI ANCHE>>>MotoGP, Ducati stabilisce "un nuovo standard" per le due ruote: il record è incredibile

Lascia un commento