The Voice Kids, commenti perplessi sul programma di Antonella Clerici: "Ecco perché dovrebbe essere vietato"

The Voice Kids, le ultime puntate del programma di Antonella Clerici scatenano i fan: ecco per quale ragione qualcuno scrive che andrebbe 'cancellato'

The Voice Kids, il talent show per bambini trasmesso da Rai 1 il venerdì sera, prende spunto dall'omonimo programma dedicato agli adulti, The Voice Senior. Questa emozionante competizione vede la conduttrice Antonella Clerici e una giuria di quattro noti artisti, composta dalla rockstar Loredana Bertè, il musicista Gigi D'Alessio, il rapper Clementino e la cantante Arisa, valutare le esibizioni di giovani talenti. Il format unico nel suo genere richiede ai chi è chiamato a scegliere, di ascoltare le voci dei concorrenti senza guardarli. In sostanza, grazie alle poltrone girevoli, ci si gira solo se si è colpiti positivamente.

Dopo gli ultimi appuntamenti, diverse critiche avrebbero preso forma su piattaforme come Twitter. Alcuni spettatori avrebbero espresso preoccupazioni riguardo all'esposizione dei bambini in prima serata, sostenendo che trattarli come star dello spettacolo potrebbe non essere il modo migliore di affrontare le questioni legate all'educazione, già molto precaria per questo particolare periodo storico. Altri avrebbero confessato di non sopportare la presenza dei bambini in televisione, suggerendo che i talent show per giovani dovrebbero essere vietati. Ma non è finita qui.

The Voice Kids, piovono commenti al veleno sul talent show di Antonella Clerici: cosa non piace al pubblico

I commenti su The Voice Kids variano da chi ritiene che i bambini dovrebbero essere lasciati a casa o portati a eventi più adatti alla loro età, come lo Zecchino d'Oro, a chi ritiene che, invece, far affrontare i bambini alle difficoltà della vita, come il rifiuto da parte dei giudici, possa essere educativo. Alcuni utenti sui social media avrebbero evidenziato che, sebbene le performance possano non essere perfette in alcuni casi, rimarrebbe comunque un peccato quando nessun giudice si gira per un bambino, sottolineando l'aspetto emotivo dietro le esibizioni dei giovani concorrenti.

The Voice Kids
Fonte: Twitter

Ad ogni modo, The Voice Kids, nonostante le critiche, continua a essere uno dei programmi più seguiti e discussi, dato che rappresenta un contesto in cui giovani talenti musicali possono mettersi in mostra e vivere un'esperienza unica. Il talent show Rai è un'opportunità per i piccoli aspiranti cantanti di esplorare il loro potenziale artistico, anche se il dibattito sulla presenza dei bambini in programmi televisivi resta aperto. D'altro canto, non è casuale il fatto che essi non possano figurare in diretta - ma solo in registrazione - oltre la mezzanotte.

Infine, il fatto che The Voice Kids sia riuscito a stare al passo con Ciao Darwin di Paolo Bonolis e Luca Laurenti (contemporaneamente in onda su Canale 5), e addirittura a superarlo di share e telespettatori in alcune occasioni è indice comunque di un interesse del pubblico per il tipo di formato.

LEGGI ANCHE: Viva Rai 2, Fiorello e le bordate ai giudici di Ballando con le Stelle: "Mariotto vali zero! Lucarelli, tuo marito..."

Lascia un commento