Motomondiale, annunciati nuovi cambiamenti per il 2024: tutti i dettagli

La Grand Prix Commission ha reso noti alcuni cambiamenti che riguarderanno la stagione 2024 del Motomondiale: scoprite con noi tutti i dettagli.

Mancano ancora tre mesi all'inizio della nuova stagione del Motomondiale. Bisognerà, infatti, aspettare il secondo weekend di marzo, per vedere tornare in pista i piloti delle due ruote più forti e amati al mondo. La stagione si preannuncia davvero interessante, soprattutto per quanto riguarda la MotoGP.  Nel 2024, infatti, vedremo il debutto di Marc Márquez in Ducati: il pilota spagnolo, vincitore di sei Campionati mondiali di MotoGP con la Honda, inizierà un nuovo capitolo della sua carriera davvero importante.

L'anno prossimo, inoltre, il campione mondiale della Moto2 debutterà nella classe regina del Motomondiale: Pedro Acosta, dopo aver vinto il Mondiale di Moto3 e, due anni dopo, quello di Moto2, debutterà a soli 19 anni nella categoria più importante del Motomondiale, con il team Gas Gas. Inoltre, l'anno prossimo potremo assistere di nuovo alla sfida a tre che ha caratterizzato questa stagione: la sfida tra Francesco Bagnaia, Jorge Martín e Marco Bezzecchi. E, nel 2024, la vittoria di Bagnaia potrebbe non essere così scontata. Insomma: l'attesa per la prossima stagione si fa sempre più grande.

Motomondiale: i nuovi cambiamenti per il 2024 annunciati dalla Grand Prix Commission

Nel frattempo, comunque, poco fa la Gran Prix Commission ha annunciato altre novità, di carattere più tecnico, che riguarderanno il Motomondiale in generale. La più grande novità riguarda l'utilizzo di nuove tipologie di carburanti per le vetture di ogni classe, dalla Moto3 alla MotoGP. Anche la Grand Prix Commission del Motomondiale è attenta agli sviluppi della legislazione internazionale finalizzata alla tutela dell'ambiente e, pertanto, ha previsto che, dal 2024, vengano utilizzati carburanti, della cui composizione almeno il 40% non abbia origine da combustibili fossili. Entro il 2027, inoltre, la percentuale aumenterà del 100%: non verranno, insomma, più utilizzati combustibili fossili nel Motomondiale.

motogp-motomondiale-novita-aggiornamenti-cambiamento
Gli aggiornamenti annunciati sulla pagina Twitter - X della MotoGP.

È stato, poi, determinato che i primi tre finalisti della FIM JuniorGP World Championship e della Red Bull MotoGP Rookies Cup possano competere nel Campionato Mondiale della Moto3 dell'anno successivo, anche se non hanno raggiunto i 18 anni. Si stabilisce, però, un'età minima assoluta di 17 anni per partecipare al Campionato. Anche per quanto riguarda la Moto2, sarà possibile partecipare al Campionato Mondiale di questa classe per il vincitore della FIM European Moto2 Championship, anche qualora non abbia compiuto 18 anni. Anche in questo caso, però, sarà applicato il limite minimo di 17 anni. Per coloro ai quali, nel 2022, fu garantita l'eccezione anche all'età di 16 anni, per correre nel Campionato di Moto3 o di Moto2, l'eccezione è stata estesa anche per il 2024. Per ora, sono queste le novità più importante annunciate: attendiamo aggiornamenti.

LEGGI ANCHE>>>Sci alpino, primato incredibile per Sofia Goggia e Federica Brignone: "Ce le abbiamo solo noi"

Lascia un commento