Previsioni del tempo di Mario Giuliacci: "Vi dico cosa succederà fino a Natale"

Quali sono le previsioni del tempo per il periodo di Natale di Mario Giuliacci? Il colonnello ha pubblicato un aggiornamento riguardante il periodo che ci porterà fino al 25 dicembre. Proseguirà l'alta pressione o assisteremo a un cambiamento?

Dopo un novembre piovoso e dopo un inizio di dicembre del tutto simile, la tendenza è cambiata da qualche giorno. Le temperature minime continuano a essere basse su tutta la penisola, mentre le massime stanno salendo gradualmente e continueranno a farlo nei giorni che precederanno il Natale. In questa fase, le precipitazioni sono tornate ad essere pressoché inesistenti. Da Nord a Sud, i piovaschi sono rari e continueranno ad esserlo per qualche altro giorno. Vediamo, più nello specifico, le previsioni del colonnello Mario Giuliacci fino a Natale.

"Oggi è confermata la presenza dell'anticiclone fino a Natale su tutta la penisola", fa sapere Giuliacci. La novità, però, è che: "Sarà più intensa del previsto. Le perturbazioni atlantiche passeranno più a Nord delle Alpi e interesseranno soprattutto il Regno Unito e la Scandinavia". Insomma, fino a Natale, in linea di massima, avremo assenza di piogge su gran parte d'Italia, niente neve sugli Appennini, ma qualche fenomeno non particolarmente rilevante sulle Alpi. Un po' di pioggia cadrà solo su Calabria e Sicilia venerdì 22. Un aspetto che non cambierà è il freddo: "Al nord avremo gelate e nebbia in Val Padana". Ma qual è la tendenza fino a Capodanno?

Previsioni del tempo di Mario Giuliacci tra Natale e Capodanno

Molti si chiedono cosa succederà tra Natale e Capodanno. D'altronde, la voglia di trascorrere l'ultimo dell'anno all'aperto è diffusa tra gli italiani. Partiamo dicendo che ora le previsioni sono affidabili all'80%: Natale e Santo Stefano saranno all'insegna dell'alta pressione, sebbene tra il 24 e il 25 qualche debolissima pioggia potrebbe colpire Toscana, Lazio e Campania. Si tratterà di piovaschi decisamente modesti. E dopo Santo Stefano? Le previsioni oltre i 5 giorni hanno un margine di errore piuttosto elevato, quindi vanno lette come proiezioni e dunque fallibili. La sensazione, al momento, è che l'alta pressione durerà ancora a lungo.

Secondo Mario Giuliacci, fino a Natale dominerà l'alta pressione: bel tempo ovunque, salvo rarissime eccezioni su estremo Nord ed estremo Sud. Fonte: MeteoGiuliacci - Youtube.com
Secondo Mario Giuliacci, fino a Natale dominerà l'alta pressione: bel tempo ovunque, salvo rarissime eccezioni su estremo Nord ed estremo Sud. Fonte: MeteoGiuliacci - Youtube.com

La fase di bel tempo iniziata dopo l'Immacolata sull'Italia, insomma, potrebbe prolungarsi per quel che resta di dicembre. Secondo i modelli a lungo termine, un cambiamento è previsto proprio nelle ore a cavallo tra la fine del 2023 e il 2024. Al momento, non è chiaro se il peggioramento arriverà proprio il 31 dicembre o dopo il 1° gennaio. L'unica (quasi) certezza è che, a inizio gennaio, l'alta pressione cederà dopo quasi un mese di permanenza sull'Italia e tornerà la pioggia, unita a un calo delle temperature minime. Solo alla fine della settimana, capiremo meglio la data più o meno esatta di quel cambiamento che molti attendono. Insomma, anche quest'anno a Natale splenderà il sole. La sensazione è che la situazione di stabilità proseguirà fino al 31 dicembre, ma per sapere che tempo farà a Capodanno, bisognerà aggiornarsi proprio tra Natale e Santo Stefano, quando le previsioni saranno ben più accurate.

LEGGI ANCHE: "Ho 105 anni e sono trisnonna: qual è il mio segreto per la longevità"

Lascia un commento