Compra una bottiglia al mercatino dell'usato per meno di 4€ e diventa ricca rivendendola: quanto ha guadagnato

Una donna, insieme al suo compagno di vita, ha comprato una bottiglia di vetro in un mercatino dell'usato per l'equivalente di 3.50€ e l'ha rivenduta per una cifra davvero alta. Come avrà fatto? C'entra il buon occhio e la conoscenza di un artista italiano molto famoso anche all'estero.

Da quando ognuno di noi usa i social per occupare il tempo libero, online sono stati caricati video di ogni tipo. Una categoria che sembra non conoscere crisi è quella dei consigli per guadagnare. Una tattica molto comune negli Stati Uniti, e in parte anche in Italia, è quella di acquistare oggetti usati e provare a rivenderli con prezzi maggiorati. Chiaramente per ottenere guadagni significativi c'è bisogno di rischiare: alcuni acquistano interi container a scatola chiusa (è proprio il caso di dirlo), sperando che all'interno ci siano oggetti che, rivenduti, permettano quantomeno di recuperare l'investimento.

Altre volte, però, non c'entra il coraggio ma la conoscenza dell'arte. Una donna, alcuni mesi fa, ha acquistato una bottiglia di vetro da un negozio 'Goodwill'. Questi locali in inglese americano si chiamano "thrift shop" e sono del tutto simili a quelli che in italiano si chiamano mercatini dell'usato o mercatini delle pulci, per usare un termine più antiquato. La protagonista di questa vicenda si chiama Jessica Vincent e vive nella città di Richmond, in Virginia. Insieme al compagno di vita si reca almeno tre volte al settimana nel 'Goodwill' locale in cerca d'affari. Alcune settimane, una bottiglia di vetro trasparente con pennellate rosso scuro e turchese ha catturato la sua attenzione.

La bottiglia da 100.000$, comprata a meno di 3€ in un mercatino dell'usato

"La gente mi dice che ho un buon occhio. Se mi metti davanti a uno scaffale con un mucchio di oggetti alla rinfusa, so dirti immediatamente qual è quello dal valore più alto", ha dichiarato alla CNN. La donna ha acquistato quella bottiglia pagandola 3.99$, l'equivalente di circa 3.50€. A quel punto, ha fotografato l'oggetto e lo ha postato in un gruppo Facebook di esperti di opere d'arte in vetro. Più di una persona le ha confermato che era l'opera di un artista italiano Carlo Scarpa, realizzata negli Anni '40, quando era il direttore creativo di Venini. Nello specifico, la bottiglia si chiama 'Pennellate' (titolo originale in italiano). Un pezzo rarissimo, finito in un mercatino dell'usato e venduto a un prezzo bassissimo.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Wright (@wrightauction)

La donna ha capito di aver appena fatto un acquisto che le avrebbe cambiato la vita. Subito dopo, si è rivolto la casa d'asta 'Wright' di Chicago, che lo ha valutato dai 30.000 ai 50.000 dollari. Probabilmente, però, il 2023 è l'anno fortunato della signora Vincent, perché il vincitore dell'asta è un "anonimo collezionista europeo" (le uniche informazioni rese disponibili) che è arrivato a pagarlo 107.000 dollari. Il guadagno netto è stato di 83.500 dollari, dato che la casa d'asta ha trattenuto ben 23.600$ come commissione. "I soldi mi serviranno a finire i lavori di una casa di campagna che possiedo. Sono felice che l'opera d'arte sia andata a una persona che ne capisce. Sento che se non l'avessi acquistato io, sarebbe andato a una persona che non l'avrebbe apprezzato davvero", ha dichiarato la fortunata (e sveglia) donna.

LEGGI ANCHE: Svizzera, tiktoker prova a 'sopravvivere' con 10€ a Lugano: cosa ci compra in un giorno

Lascia un commento