Acquisti online, il pagamento con contrassegno ci difende dalle truffe? La risposta e i dettagli

È utile effettuare acquisti online mediante il pagamento con contrassegno, o non ci difende particolarmente dalle truffe? Un noto esperto ne ha parlato in un recente video pubblicato sui social. 

L'e-commerce, o commercio online, è sempre più diffuso in Italia. Ogni anno, infatti, un numero sempre maggiore di persone acquista almeno un prodotto su un sito web. Si calcola, in particolare, che gli acquisti online siano cresciuti circa del 13% in Italia nel 2023: a determinarlo è una ricerca dell'Osservatorio eCommerce B2c. Di norma, chi effettua acquisti online paga il prodotto prima che quest'ultimo venga spedito: lo paga, insomma, in anticipo. Sui siti affidabili, questo non è un problema, ma in alcuni casi si rischia di incappare in delle truffe: pagando un determinato prodotto, infatti, può capitare che quest'ultimo non venga spedito, o che venga spedito un prodotto differente da quello che si vede.

Per questo motivo, alcuni siti prevedono anche la possibilità del pagamento con contrassegno. Il pagamento con contrassegno prevede che l'acquisto effettivo venga fatto solo dopo l'arrivo del prodotto. È una sorta di prenotazione, non molto diversa da quello che avviene quando prenotiamo, mediante un'app, del cibo di asporto e decidiamo di pagare alla consegna. Sicuramente, questa modalità previene che venga effettuato un pagamento senza ricevere nulla. Ma siamo sicuri che ci tuteli anche dall'eventuale consegna di un prodotto diverso da come l'avevamo ordinato?

Acquisti online: il pagamento con contrassegno ci tutela dalle truffe?

A parlarne è stato Massimiliano Dona, celebre esperto di tutela dei consumatori e presidente dell'Unione Nazionale Consumatori. In particolare, Dona ha specificato che la modalità di pagamento in contrassegno non è obbligatoria: ci sono, infatti, ormai, pochi siti che la mantengono. Inoltre, Dona ha spiegato che non ci dà certezze che il prodotto spedito sia effettivamente quello che abbiamo acquistato. Questo, perché il corriere non ci permette di controllare prima il pacco, e poi di acquistarlo. La consegna avviene, così come il pagamento, ma solo dopo sapremo cosa acquisteremo, e se l'oggetto è difettoso o meno.


L'esperto spiega, pertanto, che le garanzie del contrassegno ci sono, ma non sono particolarmente tutelanti per il consumatore. Inoltre, spiega Dona, non è possibile, in generale, rifiutare la consegna. Nel momento in cui il corriere arriva e ci porta il pacco, noi dobbiamo accettarlo obbligatoriamente ed effettuare il pagamento: è, infatti, già previsto nelle condizioni contrattuali. Infine, spiega Dona, le condizioni di contrassegno richiedono altre due cose: prima di tutto, di farsi trovare a casa a momento della consegna, ma anche di farsi trovare con il denaro giusto. È difficile, infatti, che il corriere ci faccia pagare con la carta di credito!

uomo-fa-acquisti-online-modalita-contrassegno
Un uomo fa acquisti online. (Immagine realizzata mediante l'Intelligenza Artificiale).

LEGGI ANCHE>>>Natale, spunta un Albero vecchio 123 anni: a quanto è stato venduto all'asta

Lascia un commento