Risotto all'amatriciana, la sfiziosa ricetta di Rossella Cosentino: un caldo abbraccio nel menu di Natale

Il risotto all'amatriciana: Rossella Cosentino propone una versione alternativa del piatto di pasta tradizionale laziale, che amerete senza dubbi!

Chi non ama il sugo all'amatriciana? Si tratta di uno dei condimenti per la pasta più amati in Italia e anche all'estero. Originario di Amatrice, in provincia di Rieti, è diventato un piatto tipico della tradizione culinaria laziale, insieme alla Carbonara, alla Cacio e pepe e alla Gricia. Diversamente da questi ultimi tre condimenti, però, prevede l'aggiunta del sugo di pomodoro: questo rende il condimento perfetto per la pasta lunga come, gli spaghetti o i bucatini. Ma anche per il riso, come potrete vedere nel video pubblicato in questo articolo.

La celebre chef Rossella Cosentino, nota anche come Rossella in Padella, ha, infatti, proposto una versione particolare dell'amatriciana: al posto della pasta lunga ha, infatti, utilizzato il riso. Il risotto all'amatriciana di Rossella Cosentino è un piatto gustosissimo, proprio come il classico piatto a base di spaghetti o bucatini. Essendo un risotto, però, ha anche una caratteristica unica: è un piatto che riscalda il cuore, come un 'abbraccio', oltre che lo stomaco. Per questo motivo, è un piatto perfetto per le feste natalizie.

Risotto all'amatriciana: la gustosissima ricetta di Rossella Cosentino

Prima di tutto, vi serviranno 350 grammi di riso Arborio o Carnaroli. Per il sugo, invece, vi servirano 150 grammi di guanciale, 60 grammi di Pecorino Romano DOP grattugiato e 400 grammi di polpa rustica di pomodoro, oppure di pomodori pelati. Infine, vi serviranno dell'olio extravergine d'oliva, del brodo vegetale, e un po' di sale e pepe. Prima di tutto, tagliate il guanciale a striscioline e rosolatelo in una padella sul fuoco, finché non avrà assunto un colore dorato. Spegnete il fuoco e prendete alcune striscioline, che utilizzerete per decorazione, mentre le altre le potrete lasciare nella padella.

risotto-amatriciana-fasi-preparazione
Le fasi della preparazione del risotto. (Fonte: Instagram - rossellainpadella).

Se volete, preparate del brodo vegetale con carote, sedano e cipolle, per allungare il risotto, oppure altrimenti potrete utilizzare anche l'acqua. Dopo aver preparato il brodo, prendete un tegame e accendete il fuoco, poi mettete il riso, e fatelo tostare per circa due minuti. Dopo la tostatura, potrete aggiungere la passata di pomodoro oppure i pomodori pelati, che dovranno essere tagliati a pezzetti molto molto piccoli. Mescolate il tutto. Aggiungete il sale e il pepe secondo il vostro gradimento, e continuate a mescolare ogni tanto, aggiungendo a mano a mano un po' di brodo vegetale o di acqua.

Il riso dovrà essere al dente: quando si sarà cotto fino a questo punto, spegnete il fuoco, lasciate che il riso si rassodi un po', e aggiungete tutte le striscioline di guanciale che avrete lasciato in padella, poi il pecorino romano DOP e finite con un giro di olio extravergine d'oliva. Fate mantecare il tutto e impiattate. Per completare il piatto, aggiungete alcune delle striscioline che avrete conservato a parte, e un altro po' di pecorino romano grattugiato!

LEGGI ANCHE>>>Insalata di patate, non ne avete mai mangiato una così buona: la ricetta di Tessa Gelisio

Lascia un commento