"Guardate come viaggiano male i cani in aereo", la denuncia del dipendente di un aeroporto

Il dipendente di un aeroporto ha mostrato lo stato "pessimo" in cui viaggiano i cani in aereo. La sua video denuncia è diventata virale e l'uomo ha invitato i proprietari di animali domestici a evitare una pratica simile, perché i livelli di stress accumulati sono enormi.

Trasportare un cane o un gatto in aereo, nei paesi dell'Unione Europea, è possibile, sebbene esistano numerose limitazioni. Due compagnie tra le preferite dagli italiani, ovvero easyJet e Ryanair, non lo permettono, con l'unica eccezione di cani guida e da assistenza. In questo caso, gli animali sono ammessi a bordo e non pagano alcun extra, sebbene il padrone debba impegnarsi a tenerli al guinzaglio per tutta la durata del volo. Per quanto riguarda le altre compagnie, ognuna ha le proprie regole in merito a dimensioni e peso dei trasportini. In linea di massima, la gabbietta dev'essere omologata e possedere aperture abbondanti per il passaggio dell'aria.

Per viaggiare in aereo, i cani devono rimanere nel trasportino, che spesso viene portato in stiva.
Per viaggiare in aereo, i cani devono rimanere nel trasportino, che spesso viene portato in stiva.

Un altro prerequisito è il passaporto canino, che costa circa 20 euro e viene rilasciato da un ente veterinario, previo controllo del microchip e delle vaccinazioni presenti sul libretto sanitario. L'unico vaccino obbligatorio per salire su un aereo, in Unione Europea, è quello antirabbico. Per il resto, ogni compagnia ha le proprie regole, in merito a dimensioni del trasportino, possibilità (o meno) di tenerlo a bordo o di lasciarlo in stiva e, soprattutto, per quanto riguarda i prezzi. In gioco c'è un'infinità di variabili e riassumere i regolamenti di ciascuna compagnia porterebbe via troppo tempo. Chi ama davvero i cani, però, potrebbe considerare di non farli volare dopo aver visto un video.

"Guardate come viaggiano male i cani in aereo", la denuncia di un operaio

Com'è noto, il periodo natalizio è, insieme al mese di agosto, quello in cui si viaggia di più. Migliaia di persone che vivono all'estero o lontano dal proprio comune di origine, tornano a casa per festeggiare con la propria famiglia. Chi vive da solo e ha un cane, spesso, non ha altra opzione se non quella di portare l'animale con sé. La cattiva notizia è che alcune compagnie aeree non si preoccupano troppo del benessere dei cani trasportati in stiva. Diego Mateos, un operaio spagnolo che lavora presso un aeroporto, ha mostrato la triste realtà di come un cane 'viaggi' nella stiva.

@diegomatthaus

Empezar a querer un poco más a vuestras mascotas, joder! #mascota #bodega #avion #parati #fypシ #perro #aeropuerto #ramp

♬ sonido original - Diego Mateos 🥀

Com'è noto, i cani odiano stare per troppo lontano dai propri padroni e non sopportano i rumori forti. Potete immaginare lo stress di rimanere per circa due ore chiuso, al buio, in un trasportino piccolo, in un ambiente mai visto prima e rumoroso come la stiva di un aereo? Non a caso, il cane che inquadra l'autore del video è in una chiara situazione di disagio. Se un cane è parecchio giovane o parecchio anziano, quest'esperienza può essere davvero orrenda. Chiunque abbia un'alternativa al far viaggiare il proprio cane in aereo, dovrebbe tenerla seriamente in considerazione.

LEGGI ANCHE: Coppia viene rimborsata per aver sopportato le flatulenze di un cane in aereo: "Cosa faremo con i soldi"

Lascia un commento