L'hotel più piccolo del mondo? È un'automobile: dove si trova e chi è il proprietario

L'hotel più piccolo del mondo altro non è che una macchina Chiaramente, lo spazio a disposizione è pochissimo per gli ospiti, che comunque sono contenti di godere di un'esperienza davvero singolare. Scopriamo dove si trova, chi è il proprietario e cosa lo rende davvero unico.

In giro per il mondo, esistono molte strutture ricettive diverse da quelle standard. Si può dormire sottoterra, sott'acqua, oppure in cima a palazzi alti più di 100 metri. Se qualcuno si stesse chiedendo dove si trovi l'hotel più piccolo del mondo, la risposta è che è situato Giordania. Per l'esattezza, nella città Shobak, a pochi passi dall'omonimo castello, costruito 910 anni fa. Di fatto, è un'automobile, per l'esattezza una Volskwagen Beetle (in italiano 'Maggiolino') del secolo scorso, che il proprietario ha acquistato nel 2010 e presto trasformato in una struttura ricettiva.

L'hotel più piccolo del mondo sulla pagina istituzionale della Giordania.
L'hotel più piccolo del mondo sulla pagina istituzionale della Giordania.

Il gestore si chiama Mohammad Al-Malaheem e oggi ha 70 anni. Chiaramente, il suo hotel può ospitare al massimo due persone alla volta. C'è chi lo visita da solo e chi insieme al proprio partner. L'unica certezza è che non è adatto per le famiglie. Dato che il suo scopo è quello di impressionare con poco, gli 'interni' sono curati in ogni singolo dettaglio. Ci sono numerosi cuscini con federe cucite a mano da sua figlia. Anche il resto delle decorazioni è opera della ragazza. In un'intervista realizzata alcuni anni fa, 'Abu Ali' (così ama farsi chiamare) ha spiegato cosa l'abbia spinto a prendere questa singolare iniziativa imprenditoriale.

L'hotel più piccolo del mondo è (in) un'automobile

"Ho lavorato come guida turistica in Giordania per una vita intera. Dopo la pensione, ho cercato un'opportunità per arrotondare a fine mese. Il castello è un'opera d'arte bellissima, ma quasi più nessuno vive qui: è un'area povera e sono andati tutti via, in cerca di opportunità migliori. Ho in mente un progetto che porti il mio villaggio a diventare un'area turistica, perché le potenzialità ce le ha tutte". Tramite un prestito, dopo aver acquistato il Maggiolino, ha costruito una casa separata, con bagno, cucina e un piccolo angolo per acquistare souvenir, comprese pietre preziose e gioielli, dove vive con la sua famiglia, ma è una sorta di 'reception' dell'albergo.

Qui, infatti, la moglie e la figlia, su richiesta, cucinano piatti tipici della cucina giordana usando solo ingredienti freschi. Attualmente, dormire una notte nell'automobile costa poco meno di 70€. Un prezzo non basso considerando quelli medi della Giordania, ma va tenuto in fondo che si tratta di un'esperienza unica al mondo. Un altro motivo di interesse è che, in passato, ministri e diplomatici della Giordania e di altri paesi mondiali ci hanno dormito, firmando anche il libro di Abu Ali, dove ci sono le testimonianze dei suoi ospiti passati. Per chi è alla ricerca di un'esperienza realmente alternativa, è un'opportunità da non perdere. Su Instagram, basta cercare il profilo 'The Smallest Hotel in The World' per avere tutte le informazioni circa la prenotazione.

LEGGI ANCHE: Un intero hotel è stato 'spostato' usando 700 saponette: dove è successo

Lascia un commento