In giro per il mondo: le 5 tradizioni più insolite del Natale, le conosci tutte?

Il mondo è pieno di tradizioni, soprattutto quando ci sono in ballo le festività. Ecco le 5 tradizioni più insolite che riguardano il Natale. 

Ogni popolo ha le sue tradizioni che siano semplicemente credenze popolari o vere e proprie azioni da compiere. Le tradizioni hanno sapori e odori lontani e nonostante il mondo continui ad andare avanti, difficilmente, qualcosa di così radicato e curioso riesce a finire nel dimenticatoio. Non esiste luogo del mondo in cui non ci siano tradizioni da seguire e ce ne sono davvero di tutti i tipi. Da quelle culinarie alle parate o ai riti, chi più ne ha più ne metta. Molto spesso le tradizioni sono strettamente legate alle festività. Qui in Italia ad esempio, dove usi e leggende si mescolano in tradizioni da seguire scrupolosamente ne siamo pieni. Dalle feste patronali ai piatti da proporre a Natale, tutto pullula di tradizioni. Alcune tradizioni sono comuni in molte parti del mondo, come ad esempio fare l'albero di Natale, altre invece sono eseguite e seguite solo ed esclusivamente in determinati Paesi. Ecco quindi le cinque tradizioni del Natale più insolite del mondo.

Le 5 tradizioni del Natale più insolite e bizzarre

Tra le varie insolite tradizioni di Natale che caratterizzano i Paesi del mondo ne abbiamo selezionate cinque che ci sono davvero parse curiose e fuori dal comune e di cui non abbiamo mai sentito parlare fino ad ora.

natale-tradizioni

Norvegia- Nascondere le scope: nella fredda Norvegia si crede che gli spiriti maligni e le streghe scendano dal cielo nel giorno della Vigilia di Natale. Per essere previdenti i norvegesi il giorno della Vigilia nascondono tutte le scope presenti in casa. Ovviamente per evitare che le streghe ci mettano le mani sopra. Che previdenti!

Galles- Cantare con un teschio di cavallo: In molti film vediamo bussare alla porta gruppi di cantori che intonano i canti di Natale, ma in Galles la cosa è un po' diversa. Durante le festività non è inusuale sentir bussare alla porta e trovare un teschio di cavallo che canta brani di Natale. Solitamente coloro che si travestono da "cavallo fantasma" dopo sfidano il padrone di casa a suon di rime e si uniscono al banchetto.

Messico- La notte dei ravanelli: in Messico il 23 dicembre c'è la notte di ravanelli. I commercianti mettono in vendita ravanelli intaglia che raffigurano scene della natività. La serata è fondamentale non solo per la tradizione, ma anche per la scelta del centrotavola natalizio che è proprio, per i messicani, un ravanello intagliato.

Australia- Natale sulla spiaggia: la media dei 29 gradi impone agli australiani di non usare maglioni e sciarpe per Natale. Quindi come tradizione comune, o forse come scelta sensata, tutti i cittadini si recano con amici e parenti in spiaggia per consumare lì il pranzo di Natale.

Ucraina- l'albero di ragnatele: Non tutti amano ragni e ragnatele ma secondo le credenze popolari ucraine portano ricchezza e fortuna. Quindi ogni Natale gli ucraini, per portare fortuna alla loro casa e alla loro famiglia, decorano con qualche ragnatela l'albero di Natale.

E voi quali tradizioni insolite del Natale conoscevate già?

LEGGI ANCHE >>>Natale, spunta un Albero vecchio 123 anni: a quanto è stato venduto all'asta

Lascia un commento