Striscia, arrivano i bagarini del passaporto: Capitan Ventosa spiega chi sono e perché ottenere il documento richiede "tempi biblici"

Nell'ultimo servizio realizzato per Striscia la Notizia, Capitan Ventosa ha parlato di passaporto, e dei problemi riguardanti questo documento. Tra date mancanti, furbetti che provano a guadagnare approfittando di questi problemi, e possibili soluzioni: scoprite tutto nell'articolo.

Capitan Ventosa, ironico e sagace 'eroe' di Striscia la Notizia, ha recentemente realizzato un interessante servizio dedicato ai passaporti. Per il programma satirico, l'alter ego dell'attore milanese Fabrizio Fontana ha cercato di capire perché molti cittadini italiani hanno problemi a richiedere questo importante documento, e se ci sono quelle che lui ha chiamato 'magagne' collegate a tale questione. L'inviato della trasmissione condotta da Enzo Iacchetti ed Ezio Greggio si era già occupato di passaporti, in un servizio realizzato qualche mese fa. Ventosa aveva rivelato che, per snellire le procedure, alcune prefetture avevano creato degli Open Day per il rinnovo del passaporto.

In alcuni casi, però, anche questi Open Day creavano problemi: per riuscire a entrare in tempo, e ottenere il passaporto, diverse persone si recavano di notte davanti alle porte del Comune, e si creavano delle file lunghissime, piene di persone che volevano ritirare o rinnovare il passaporto. Inevitabilmente, questo impediva a decine di persone, arrivate più tardi, di completare la procedura. Si ricreava, insomma, lo stesso problema che si cercava di evitare, e cioè quello di dover attendere "tempi biblici" per ottenere il passaporto.

Striscia la Notizia: il servizio di Capitan Ventosa sul passaporto

I rallentamenti, ha spiegato Ventosa, erano causati anche dalla situazione post-Covid. Sfortunatamente, però, ancora adesso si segnalano problemi del genere. Come si vede nell'immagine qui in basso, nel tentativo di prenotare un appuntamento per richiedere il passaporto, Ventosa ha scoperto che, sul sito del Comune di Milano, non sembrano esserci appuntamenti disponibili in molte delle sedi esistenti. "Ma il problema non è solo per Milano: anche a Bologna, Genova, a Torino, stessa storia! Mi sa che c'è qualche problema", ha detto Ventosa, che ha, pertanto, cercato di capirne di più.

striscia-la-notizia-capitan-ventosa-passaporto-appuntamenti
Screen dal sito del Comune di Milano. (Fonte: Striscia la Notizia - Canale 5).

"La Polizia ci fa sapere che, purtroppo, il problema persiste in alcune città. Anche se numerosissimi rinnovi sono stati effettuati: per esempio, a Milano, sono stati effettuati 600 rinnovi al giorno", ha spiegato Ventosa. L'inviato ha, inoltre, rivelato che l'intasamento nella prenotazione è anche dovuto al sistema informatico vetusto e osboleto. "E, in parte, anche a una vera e propria psicosi che si è sviluppata, perché molti cittadini hanno richiesto il passaporto, per poi non ritirarlo", ha aggiunto Ventosa.

Il bagarinaggio del passaporto

A questo punto, l'inviato ha rivelato una cosa sconvolgente. Alcune persone hanno cercato di guadagnare su questo problema, inventando anche il 'bagarinaggio del passaporto'. "Delle agenzie, cioè, prenotavano i posti per poi rivenderli ai cittadini!", ha detto Ventosa: appuntamenti e accessi gratuiti, dunque, erano venduti anche a caro prezzo. Per fortuna, però, l'inviato ha comunicato ai telespettatori che la Polizia ha reso noto che, presto "tutte le urgenze verranno soddisfatte". Attendiamo aggiornamenti.

LEGGI ANCHE>>>Striscia, Max Laudadio rivela come scegliere i succhi di frutta: non fatevi attrarre da questi dettagli

 

Lascia un commento