Cane scopre che qualcuno lo ha adottato e perde il controllo: la sua reazione è adorabile

Un cane rimasto a lungo in 'gabbia' ha scoperto che qualcuno lo ha appena adottato e la sua reazione di gioia è incontenibile. L'ennesima dimostrazione di come questi animali abbiano dei sentimenti davvero sviluppatissimi.

Abbandonare un cane, in Italia, è un reato penale (art. 727 CP) e con il passare degli anni le pene in questo senso sono diventate sempre più severe. Per le autorità, controllare ogni singolo cane è estremamente difficile e per quelli sprovvisti di microchip, rintracciare il proprietario è impossibile. Tra le cause più comuni dell'abbandono, c'è il cambio di domicilio: alcune persone, pur non volendolo, devono abbandonare il proprio amico a quattro zampe perché si trasferiscono altrove e nella nuova casa non vogliono o non possono tenere animali.

Molti cani finiscono in canili o rifugi dopo essere stati abbandonati
Molti cani finiscono in canili o rifugi dopo essere stati abbandonati

Altre volte sopraggiungono problemi economici: mantenere un cane costa e può arrivare una fase della vita in cui rappresentano una spesa insostenibile. Altre volte ancora c'entra il comportamento aggressivo o problematico dell'animale. Chiaramente nessuno giustifica gli abbandoni. Chi proprio non può tenere un cane, dovrebbe fare tutto il possibile per trovare una soluzione alternativa a farlo finire in strada. Soprattutto gli esemplari nati e cresciuti al comodo dentro una casa, avranno serie difficoltà di sopravvivenza nel mondo esterno. La buona notizia è che molti vengono tolti dalla strada grazie all'intervento delle associazioni animaliste, dei volontari e dei lavoratori dei canili, che fanno il possibile per limitare il numero di cani randagi.

Il cane scopre che qualcuno lo ha adottato e impazzisce - per davvero

Quasi sempre, il canile è un luogo di passaggio: i volontari si attivano affinché qualcuno adotti quell'animale e gli garantisca un luogo più accogliente, con più interazioni umane forse anche più vizi. Un cane rimasto in rifugio per settimane ha capito che era stato appena adottato da un essere umano ed è impazzito di gioia. Il suo nome è Benny ed è finito in un rifugio. In inglese, alcuni di questi luoghi si chiamano "high kill", ovvero con un'alta percentuale di soppressioni, visto il poco spazio e i pochi fondi a disposizione. Se nessuno li adotta dopo un certo numero di mesi, tristemente, finiscono nella lista dei sacrificabili. È terribile ma è la realtà dei fatti. Per fortuna, Benny non è diventato una statistica.

Una famiglia ha voluto dargli una possibilità e lui ha capito immediatamente che la sua vita era appena cambiata. Nel momento esatto in cui è uscito dalla gabbia, ha compreso di aver appena riacquistato la libertà. Nei pochi, frenetici e ultimi secondi nel rifugio, guarda gli altri cani, come a voler comunicare loro la notizia e salutarli. La speranza è che anche loro siano stati fortunati abbastanza da non essere soppressi o di aver trovato una nuova famiglia.

LEGGI ANCHE: Sciacallo si comporta come un cane: i suoni che emette sono adorabili

Lascia un commento