"Faccio un lavoro che non piace a nessuno, ma ogni anno guadagno sempre di più"

Un uomo sostiene di fare un lavoro che "non piace a nessuno", ma che per lui risulta parecchio redditizio. Nel 2023, a suo dire, ha guadagnato l'equivalente di quasi 200.000€. Di quale mestiere si tratterà?

"Non c'è lavoro" è una frase che, in Italia, si sente da almeno quarant'anni. La verità è che in certi settori ci sono tanti candidati per pochi posti e in altri abbondano i posti ma scarseggiano i candidati. Si dice anche che in pochi vogliano sporcarsi le mani e questo, di base, è vero. A questa categoria appartiene un uomo, che preferisce non svelare il proprio nome, sui social è registrato come Life's Apprentice. A suo dire, nel 2023 ha guadagnato l'equivalente netto di oltre 190.000€. Come? Grazie all'immondizia. Per l'esattezza, l'uomo possiede una flotta di camion, con cui si muove in città per raccogliere la spazzatura di altre persone in cambio di soldi. Una volta che l'ha raccolta, è sua responsabilità smaltirla correttamente.

L'uomo - possiamo definirlo libero professionista? - mostra anche i guadagni degli anni scorsi. "All'inizio era un hobby, poi ho capito che potevo guadagnare molto. Avevo 11 grossi bidoni nel 2020, ora ne possiedo 28. Anche questo lavoro cambia: nel giugno 2020 era diverso rispetto a oggi e continuerà a cambiare". All'inizio, infatti, guadagnava andando a prelevare rifiuti dalle abitazioni dei clienti, oggi ha diversificato le entrate. "Prima mi pagavano per smaltire rifiuti speciali, oppure per andarli a prendere in zone remote e poco collegate. Oggi ho altre forme di guadagno".

Il lavoro che non piace a nessuno, ma che fa guadagnare 200.000€ l'anno

"A volte do in affitto i miei bidoni e mi faccio pagare. Possono servire alle ditte di traslochi, alle imprese edili e via discorrendo. In un anno, li ho fittati 473 volte", ha aggiunto. Ovviamente, non mancano le spese: "In un anno ho speso oltre 13.500 dollari per la pubbicità e 895 per le commissioni bancarie. Mi dicono che sono interessati maturati sui prestiti mentre attendevo l'arrivo dei nuovi camion, pagati tramite prestiti". Immancabili, in questo business, le spese per la benzina: "Abbiamo speso quasi 17.000 dollari per la benzina, dato che spesso andiamo in zone rurali e ci muoviamo lungo tutti gli Stati Uniti. La benzina mi costa più della pubblicità".

Smaltire rifiuti è un lavoro che non piace quasi a nessuno, ma garantisce buone entrate.
Smaltire rifiuti è un lavoro che non piace quasi a nessuno, ma garantisce buone entrate.

Un'altra spesa a cui proprio non può sottrarsi è quella per smaltire i rifiuti: "Per lo smaltimento e per pagare del personale extra, quest'anno ho speso 37.000 dollari. Aggiungiamoci l'assicurazione dei mezzi, dei lavoratori e alcuni extra, sono altri 14.000$", spiega l'imprenditore. L'assicurazione è fondamentale: "Se succede qualcosa al mezzo e non sei assicurato, è una rovina". Tuttavia, gli affari vanno sempre meglio: "L'azienda cresce di anno in anno. L'anno scorso abbiamo acquistato cinque nuovi bidoni e ne abbiamo presi dieci in prestito. Abbiamo acquistato anche un nuovo camion. Nessuno vuole fare questo lavoro, quindi la concorrenza è poca e possiamo farci pagare molto bene. Non direi che è un lavoro difficile, ma di sicuro è soddisfacente. A me piace".

LEGGI ANCHE: Prende i mobili che il vicino voleva gettare nell'immondizia e li rivende: quanto ha guadagnato

Lascia un commento