"Mi sono rifiutato di cedere il mio posto in aereo a una donna incinta: penso di avere ragione io"

Un uomo ha raccontato di come abbia rifiutato di cedere il suo posto in aereo a una donna incinta che glielo chiedeva. L'anonimo viaggiatore è convinto di essere dalla parte della ragione. Ecco cos'è successo tra i due.

Su alcuni mezzi di trasporto pubblici, in particolare autobus, i posti vicino le porte di salita e discesa sono riservati ad anziani e donne incinta. Come noto, sugli aerei e sui treni ad alta velocità, le regole sono diverse. Alcuni passegeri, infatti, scelgono il proprio posto (quasi sempre pagando un extra), in base a quelli rimasti. Molti viaggiatori, in aereo, selezionano il posto lato finestrino, per godersi lo spettacolo dei colori che cambiano e per vedere com'è, davvero, viaggiare "sopra le nuvole". Altri, invece, preferiscono quello lato corridoio, in modo da uscire dall'aereo più facilmente e rapidamente, ma anche per andare in bagno senza scomodare gli altri. Praticamente tutte le compagnie aeree mondiali fanno pagare un extra a chi vuole prenotare un posto specifico.

Meglio il posto lato corridoio o quello lato finestrino, in aereo?
Meglio il posto lato corridoio o quello lato finestrino, in aereo?

Un uomo, in forma anonima su Reddit, ha raccontato di aver detto "no" a una donna incinta che gli aveva chiesto il favore di scambiare i posti. Lei voleva quello lato corridoio, in modo da potersi alzare più facilemente per recarsi in bagno. L'uomo, però, ha risposto picche, spiegando di aver pagato appositamente per stare più comodo. "Sono tornato dalla mia famiglia per Natale. Era un volo a lungo raggio. Ho pagato per sedermi nella penultima fila, a due passi dal bagno. Ho dei problemi di salute che talvolta richiedono un accesso rapido al bagno. La donna era incinta, ma non mi sembrava affatto in difficoltà, né spaventata per il volo".

L'uomo che non ha ceduto il posto in aereo alla donna incinta

Il passeggero, giustificando il "no" alla donna si è detto "dispiaciuto per la situazione" ma anche che "non trovava giusto" che lui dovesse cederle il posto. "Se ne avesse avuto davvero bisogno, avrebbe fatto come me e pagato l'extra per assicurarsi il posto lato corridoio". A quanto pare, gli assistenti di volo hanno affrontato la situazione con superficialità: "Loro davano ragione a lei e mi hanno chiesto di cederlo. Ho rifiutato più volte. Ho anche spiegato che c'erano altri tre posti lato corridoio a cui chiedere, ma sembrava ce l'avessero in particolare con me".

Non solo: "La mia famiglia mi ha dato torto. A loro avviso, avrei dovuto darmi un pizzico sulla pancia e cedere il mio posto alla donna incinta". Tuttavia, quasi tutti gli utenti di Reddit si sono schierati dalla sua parte. La frase che molti hanno ripetuto è la seguente: "Aveva bisogno del posto lato corridoio? Avrebbe dovuto pagarlo, come hai fatto tu. Invece ha dato per scontato che qualcuno gliel'avrebbe lasciato gratis", è uno dei commenti con più voti a favore. Nella discussione, è intervenuta perfino una donna che ha avuto un'esperienza simile: "Ho viaggiato mentre ero incinta, anche da sola. Ognuno può prenotare in anticipo il proprio posto, pagando un extra. Una volta che lo paghi, è tuo. La compagnia di certo non te lo rimborsa se lo cedi a un'altra persona. Per cui hai fatto bene: non eri obbligato in alcun modo"

LEGGI ANCHE: "Guardate come viaggiano male i cani in aereo", la denuncia del dipendente di un aeroporto

Lascia un commento