"Sono stato inghiottito da una balena: ecco cosa ho visto e come ne sono uscito"

Sono in pochi, sulla faccia della Terra, a poter pronunciare la frase: "Sono stato inghiottito da una balena". Un uomo fa parte di questa speciale lista e dopo qualche mese dall'accaduto, può raccontare quello che gli è successo.

Milioni di persone hanno avuto un incontro ravvicinato con un animale pericoloso. Alcune ne sono uscite indenni, altre hanno perso la vita. In Italia, al di là degli orsi, di qualche raro serpente velenoso o di qualche medusa, questi eventi sono insoliti. In altri paesi, però, è più facile trovarsi faccia a faccia con un animale, piccolo o grande, che incute timore. Definire le balene "pericolose" per l'uomo è azzardato. Questi cetacei, infatti, non hanno i denti e tecnicamente non possono farci del male. A volte, però, può capitare che una di loro arrivi ad inghiottire un essere umano.

Un uomo di nome Micheal Packard può dire di essere finito nella bocca di una megattera. Nel 2021, l'uomo si trovava nelle acque del Massachusetts alla ricerca di aragoste. Come noto, questi animali camminano sul fondale e l'uomo, mentre si guardava attorno è stato letteralmente inghiottito da una balena (megattera) che passava di lì. "All'improvviso, ho sentito una spinta enorme. Pochi secondi dopo, vedevo tutto nero". L'uomo poi ammette: "Pensavo che fosse stato uno squalo. Poi ho sentito una forte pressione con i muscoli della bocca, ma non i denti. A quel punto, ho capito che era una balena"

Uomo inghiottito da una balena racconta cosa ha visto e sentito

Ovviamente, una situazione del genere farebbe andare nel panico totale anche il più esperto e coraggioso dei pescatori. "Ho pensato che non esistesse alcun modo per uscire da lì. Ero abbastanza certo che sarei morto di lì a poco". Come insegnava Machiavelli, nella vita la fortuna è tanto importante quanto la virtù. "Dopo circa un minuto a lottare per non farmi schiacciare, ho rivisto la luce. La balena era risalita in superficie e mi ha letteralmente sputato fuori".

Il protagonista di questa vicenda è un pescatore di aragoste.
Il protagonista di questa vicenda è un pescatore di aragoste.

Come prevedibile, il pescatore ha fatto un vero e proprio volo di alcuni metri, prima di ritornare in acqua. Per sua fortuna - di nuovo - una nave da pesca che era nelle vicinanze ha visto tutta la scena e lo ha aiutato, facendolo salire a bordo. Come prevedibile, l'uomo è uscito da quella situazione parecchio dolorante, ma per sua fortuna senza fratture o ferite gravi: "Mi sono fatto male alle gambe. Sono finito in ospedale ma nel giro di qualche ora mi hanno dimesso". E ancora: "Ero dentro, dentro la bocca. Ha provato a mangiarmi. Secondo me non aveva bene in mente cosa stesse facendo. Mi ha preso da dietro e mi ha inghiottito in pochi istanti. Penso che in quel momento stesse mangiando plancton e ha afferrato anche me. Per fortuna non era uno squalo, altrimenti non sarei qui oggi"

LEGGI ANCHE: Questa tartaruga è ufficialmente l'animale più anziano al mondo: quanti anni ha e la sua storia

Lascia un commento