Soldatessa torna a casa dopo quasi un anno e il suo cane non la riconosce, poi succede questo

Una soldatessa è tornata a casa dopo oltre otto mesi di assenza ed ha subito avvicinato il suo cane. Purtroppo, però, l'animale inizialmente non l'ha riconosciuta. Per fortuna, poco dopo, la situazione si è ribaltata.

I cani sono animali molto intelligenti. Un'altra dote che hanno è quella dell'olfatto, estremamente sviluppato. Basti pensare che ogni cane, in media, possiede 220 milioni di recettori olfattivi. Gli esseri umani ne hanno 5 o 6 milioni. In termini comparativi, l'olfatto canino è di 100.000 volte più sensibile rispetto a quello umano. Questa capacità ha un'utilità non da poco per quanto riguarda la memoria: i cani, più che i volti, ricordano gli odori degli esseri umani. È altrettanto vero che sono dotati di quella che gli studiosi chiamano memoria episodica, che li rende in grado di ricordare eventi complessi nel tempo.

L'olfatto di un cane è 100.000 volte più sensibile rispetto a quello di un essere umano.
L'olfatto di un cane è 100.000 volte più sensibile rispetto a quello di un essere umano.

Il loro affetto incondizionato nei confronti degli esseri umani è uno dei motivi per cui, nel mondo, vivono circa un miliardo di cani. Si tratta di un numero ovviamente approssimativo, ma che lascia intendere come, pressappoco, ci sia un cane ogni otto esseri umani. Chi ne ha uno in casa, sa che sono pronti a fare le feste anche quando il loro padrone (o semplicemente un membro della sua famiglia) si assenta per quattro o cinque ore. Quando il periodo si prolunga a una settimana o dieci giorni, le feste che il cane farà al rientro saranno ancora più soddisfacenti.

La soldatessa torna a casa dopo otto mesi e il suo cane (inizialmente) non la riconosce

Sul canale YouTube 'Stirred Up', che racconta molte storie con protagonisti cani ed esseri umani, è comparsa la testimonianza di Jenna, soldatessa americana, rimasta lontana da casa per due anni. "Prima di entrare nell'Esercito, io e Murphy non siamo mai stati separati per molto tempo. Il periodo più lungo è stato cinque giorni, quando sono stata a un campo estivo. Quindi otto mesi, per noi, sono stati parecchi", ha spiegato all'inizio del video. Come si può vedere, appena tornata a casa, urla il suo nome, il cane si avvicina, ma guardandola in volto, torna indietro, leggermente impaurito.

"Temevo che si fosse dimenticato di me. E mi sarebbe dispiaciuto moltissimo, perché questo cane è tutta la mia vita". Per fortuna, lo smarrimento è durato letteralmente pochi secondi. Quando Murphy ha iniziato ad annusare la soldatessa, ha capito che era proprio lei, la donna che l'aveva visto crescere fin dai primi giorni di vita, con cui trascorreva giornate intere fino a pochi mesi prima. Come prevedibile, a quel punto è impazzito ed ha iniziato a farle le feste: "Una vera e propria liberazione. Non so dire a parole come mi sentissi in quel momento. Ero felice, felicissima".

LEGGI ANCHE: Cane scopre che qualcuno lo ha adottato e perde il controllo: la sua reazione è adorabile

Lascia un commento