Il dipendente chiede il permesso per malattia, il capo si presenta a casa sua e lo minaccia così

Un lavoratore dipendente ha chiesto un permesso per malattia e poche ore dopo il capo si è presentato a casa sua. Come si sarà conclusa questa incredibile vicenda?

In quasi tutte le nazioni mondiali, i lavoratori hanno il diritto di assentarsi dal lavoro quando si sentono poco bene. Il permesso per malattia è una conquista sindacale importantissima, per cui vanno ringraziati i lavoratori del passato. Nelle aziende con un basso numero (meno di 10) di dipendenti, quando una singola persona si assenta, può essere un problema. È piuttosto raro, però, che un datore di lavoro arrivi a presentarsi a casa del dipendente malato per convincerlo a vestirsi e andare in ufficio. Eppure questo è quanto successo negli Stati Uniti, dove una persona ha registrato la surreale conversazione con il proprio datore di lavoro grazie a una telecamera di sicurezza che molti installano sul campanello.

Un dipendente può chiedere un permesso di malattia in quasi tutti gli stati mondiali.
Un dipendente può chiedere un permesso per malattia in quasi tutti gli stati mondiali.

L'uomo ha annunciato che non era nelle condizioni per lavorare. Poche ore dopo, però, il suo capo lo ha raggiunto a casa e ha bussato al campanello. Il dipendente è arrivato sull'uscio di casa sua ed è stato salutato con una frase: "Oh, sei qui!". A quel punto, il capo gli ha spiegato che aveva bisogno urgentemente di lui in ufficio, ma l'altro ha ribattuto di essere malato e impossibilitato a venire in ufficio. Nulla da fare: "Dai, vestiti e andiamo!", gli ha risposto il capo, che non ha voluto sentire ragioni.

Il capo va a trovare a casa il dipendente in permesso per malattia e lo minaccia

"Terry, te l'ho detto già: sono malato e non posso venire al lavoro oggi", ha ribadito per l'ennesima volta. Terry (nome del capo) non ha mollato: "Siamo disperati. Abbiamo un lavoro da completare e senza di te è impossibile. Prendi le tue cose e vieni, ti accompagno io". Dopo la centesima volta in cui gli ha detto che era davvero malato, il capo gli ha fatto sapere che "anche altri dipendenti" avevano chiesto il permesso e mancavano all'appello. "Dai, non stai così male! Se non completiamo questo lavoro, l'azienda perderà un sacco di soldi", è l'ennesima uscita testarda del capo.

Il dipendente, a quel punto, è stato fermo: "Te lo dico per l'ultima volta: non posso e non voglio venire al lavoro, sono malato". Il capo, come prevedibile vista la sua attitudine, si è innervosito, arrivando a minacciarlo: "Facciamo così: se non vieni oggi al lavoro, non venirci mai più", di fatto annunciandogli che lo avrebbe licenziato. Il video è stato ripreso da Ben Askins, un tiktoker che si occupa spesso di denunce dai luoghi di lavoro. "Ma quanto sei messo male per pensare di andare a casa di un dipendente malato e chiedergli di andare comunque al lavoro? Così ti farai odiare". Nei commenti, più di una persona ha scritto che quel comportamento, in una parola, è illegale, essendo una violazione netta della privacy. E se il dipendente avesse accettato di andare, infine, in ufficio? Probabilmente avrebbe trasmesso la malattia ai colleghi.

@ben.askins

I was tagged in this one A LOT. This boss thought it was appropriate to show up to his SICK employee's door. This is just crazy. #redflags #reacts #funny #badbosses

♬ original sound - Ben Askins

LEGGI ANCHE: "In Australia ho un lavoro che in Italia non farei mai", ecco qual è e quanto guadagna

Lascia un commento