Si lamenta del regalo ricevuto dalla collega con il 'Secret Santa' e viene licenziato: cosa è successo

Un uomo sostiene di essere stato licenziato dopo essersi lamentato pubblicamente del regalo di Natale ricevuto da una collega tramite 'Secret Santa'. Ecco cosa è successo in questa incredibile circostanza, dall'inizio alla fine.

Natale è passato e le festività natalizie si avviano verso la conclusione. Dopo la notte del San Silvestro, l'ultimo giorno festivo sarà quello dell'Epifania, dopodiché inizierà un lungo periodo senza festività vere e proprie, ad eccezione del Carnevale. In queste ore, milioni di persone in giro per il mondo si stanno godendo i regali ricevuti da parenti, amici e partner. Non manca chi è rimasto deluso. In giro per il mondo, da diversi anni, ha preso piede un'iniziativa chiamata 'Secret Santa'. In un gruppo di amici o conoscenti, si effettua una sorta di estrazione e ognuno dovrà acquistare un regalo alla persona che gli/le è 'toccata', che dovrà rimanere segreto fino al giorno dello scambio.

Nelle ultime ore, su TikTok, era diventato virale il video di un ragazzo di 23 anni che aveva criticato pubblicamente il presente di una collega. Jeff, registrato come @hittaa_jeff aveva ricevuto una lanterna decorativa. "Io ho 23 anni, cosa diavolo devo farci con una cosa del genere?". Non solo: ha aggiunto che "puzzava di sigaretta spenta" e che "era piena di polvere". Il ragazzo, forse esagerando, aveva detto che era rimasto così deluso dal regalo che stava pensando di lasciare il lavoro. La faccenda si è complicata poche ore più tardi, quando Jeff ha ricevuto un messaggio.

Licenziato perché ha criticato il regalo di un collega

"Il tuo Secret Santa - recita il testo - voleva farti sapere che ha visto il tuo video su TikTok. Non sei contento del regalo? Bastava dirlo. Se non ti piace la lanterna, PER FAVORE NON BUTTARLA, me l'ha data mia nonna prima di andarsene, è un pezzo da collezione". Jeff è rimasto perplesso: "C'erano poche regole: una era spendere almeno 60 dollari, l'altra non riciclare regali o prenderli da casa propria. Perché hai fatto l'opposto di entrambe le cose?", si è chiesto in un video di risposta... alla risposta.

Lo scambio di messaggi con la collega, che rivoleva indietro il suo regalo.
Lo scambio di messaggi con la collega, che rivoleva indietro il suo regalo.

A quel punto, a dire di Jeff, la collega lo avrebbe bloccato da tutte le app di messaggistica e dai social dopo che lui si è rifiutato di restituirgliela. Pochi giorni dopo, la situazione è precipitata ufficialmente. Qualche ora fa, il 23enne ha pubblicato un video in cui sostiene di essere stato licenziato. Il capo si è giustificando parlando di "scarsa puntualità", ma Jeff fa sapere di essere arrivato in ritardo solo due volte. "Mentre andavo via, un supervisore mi ha detto che ai piani alti avevano visto il mio video TikTok". A quanto pare, il ragazzo non era entusiasta del lavoro: nei video appare sorridente e tutt'altro che deluso. "Mi hanno licenziato perché ho fatto notare che qualcuno ha violato le regole del Secret Santa, portandomi un oggetto che aveva in casa e non spendendo un centesimo".

LEGGI ANCHE: Coppia rimuove gli addobbi natalizi il 26 dicembre: "Lo facciamo ogni anno, ecco perché"

Lascia un commento