Alberto Angela, commenti perplessi per il suo programma su Rai 1: "Bello, ma c'è un errore di fondo"

Alberto Angela, il suo programma "Meraviglie d'Africa - Namibia" su Rai 1 è piaciuto molto, tuttavia avrebbe sollevato un'osservazione di fondo, una 'mancanza' su cui qualcuno sul web si sarebbe soffermato

Alberto Angela, noto divulgatore scientifico e conduttore televisivo, ha regalato agli spettatori un inizio di anno nuovo all'insegna dell'esplorazione e della scoperta. Il 1° gennaio 2024, su Rai1, è andato in onda "Meraviglie d'Africa - Namibia". Si è trattato di un viaggio affascinante attraverso uno dei luoghi più autentici e straordinari del continente africano.

Il programma, parte della fortunata serie "Meraviglie" di Rai Cultura, ha portato gli spettatori alla scoperta della Namibia. Questo Paese è caratterizzato da paesaggi mozzafiato e una natura selvaggia ancora intatta. Alberto Angela ha iniziato il suo viaggio nella Skeleton Coast, conosciuta come la "Costa degli Scheletri", un tratto di mare pericoloso dell'Oceano Atlantico. Qui, tra i resti di un antico relitto nel deserto, il divulgatore ha dato avvio a un percorso che ha toccato luoghi straordinari come il Namib, il deserto più antico del pianeta, e l'Etosha National Park, riserva naturale dell'Unesco.

L'esplorazione è proseguita con la visita al sito di Twyfelfontein, una valle rocciosa ricca di incisioni risalenti a migliaia di anni fa. Il deserto del Kalahari ha offerto uno sguardo unico sulla vita dei cacciatori-raccoglitori del popolo San, noti anche come Boscimani, con Angela che ha condiviso momenti autentici insieme a loro. Il percorso ha toccato diversi luoghi iconici, tra cui lo Spitzkoppe, posto in cui Stanley Kubrick ha girato le scene iniziali di "2001 Odissea nello spazio", la "Foresta Pietrificata" risalente a quasi 300 milioni di anni fa, e il meteorite Hoba, uno dei più grandi mai atterrati sulla Terra. La puntata si è conclusa alle pendici del Vingerklip, uno sperone gigantesco in un paesaggio che sembra uscito da un film western. Ma con tanti posti interessanti, cos'è dunque mancato?

Alberto Angela in tv evidenzia una 'mancanza': "Senza di lui, il Capodanno non è lo stesso"

Insomma, la produzione, a cura del Centro di Produzione Tv Rai di Roma, ha offerto uno sguardo unico sulla bellezza della Namibia.  Nonostante il successo del programma, alcuni spettatori hanno espresso perplessità sui social. Molti avrebbero preferito la presenza di "Danza con me", lo show di Capodanno che per anni è stato guidato da Roberto Bolle, celebre ballerino. Alcune parole su Twitter rifletterebbero il desiderio di mantenere tradizioni consolidate, con certi spettatori che sentono la mancanza di uno spettacolo dedicato alla danza in questa giornata speciale.

Alberto Angela

"Senza Roberto Bolle e Danza con me, per i miei gusti manca qualcosa al primo giorno dell'anno. Senza nulla togliere a Meraviglie di Alberto Angela che è sempre eccezionale... ma un programma interamente dedicato alla danza apriva l'anno veramente in bellezza", scrive qualcuno, ma sono diversi i commenti del tutto simili.  In ogni caso, Alberto Angela ha dimostrato ancora una volta la sua abilità nel catturare l'attenzione del pubblico, portando gli spettatori in un viaggio affascinante attraverso la Namibia e aprendo finestre su mondi lontani e affascinanti. La sua capacità di combinare divulgazione scientifica e intrattenimento continua a conferirgli un ruolo di spicco nel panorama televisivo italiano.

LEGGI ANCHE: Stasera in tv tutto vi annoia? Su Prime Video c'è Christian De Sica con una storia comica, ma intelligente

Lascia un commento