"Non ci hanno fatto salire sulle montagne russe perché troppo grassi", oggi la coppia è più in forma che mai

Una coppia, alcuni anni fa, si è sentita "umiliata" perché i dipendenti di un parco giochi non le ha permesso di salire sulle montagne russe. Il motivo? Il loro peso corporeo eccessivo. Oggi entrambi sono più in forma che mai e potranno salire normalmente sulle giostre.

Si dice che i traumi cambino profondamente le persone. A volte, un singolo episodio (quasi sempre negativo) è foriero di una svolta nella vita di una persona. Questo è quanto successo a una coppia di statunitensi, che nel 2017 ha subito una sorta di umiliazione. Un episodio negativo, che però è servito come molla per cambiare stile di vita. In meglio. Tracie Lord, oggi, ha 34 anni. Nel 2017 pesava 300 libbre, l'equivalente di oltre 130 chili. "Nel 2017 ho fatto la fila e mi sono seduta sul sedile delle montagne russe Mako al SeaWorld durante un viaggio negli Stati Uniti. Era un test di sicurezza a cui tutti si devono sottoporre. Non l'ho passato. La barra di ferro era troppo stretta: non riusciva a mettere in sicurezza le mie gambe".

Lì per lì, la donna (residente in Inghilterra) ha provato a far finta di niente ed ha proseguito la sua giornata nel parco divertimenti cercando altre attrazioni. "Non volevo rovinarmi la vacanza in Florida, per cui ho provato a non pensarci. Quando sono tornata a casa mia, in Inghilterra, ho iniziato a sentirmi parecchio giù di morale. A quel punto, è scattata la scintilla". Lo stesso episodio era successo a suo marito, Steve, a sua volta 'respinto' dalle montagne russe perché troppo corpulento per la giostra, la cui barra di ferro non poteva assicurarlo al sedile.

La coppia dimagrita dopo l'umiliazione subita alle montagne russe

"All'epoca mangiavamo molto. Amavamo il cibo dei fast food e io arrivavo a superare facilmente le 3000 calorie al giorno", ha dichiarato Tracie. Quell'episodio le è rimasto impresso e pochi giorni dopo dalla fine della vacanza, Tracie e Steve si sono posti un obiettivo: dimagrire drasticamente. Tracie sostiene che in 18 mesi è riuscita a passare da una XXL a una L, mentre suo marito ha perso oltre 20 chili. "Io ne ho persi 30, Steve ha capito che avrebbe potuto fare lo stesso, se avesse cambiato la sua dieta. Ci supportiamo a vicenda, siamo innamorati da 21 anni. Anche in questo caso, abbiamo lavorato come un team".

La coppia, alla seconda volta al parco 7 anni dopo.
La coppia, alla seconda volta al parco 7 anni dopo.

Entrambi hanno iniziato a mangiare meglio: porzioni ridotte di cibo salutare e - soprattutto - ad andare in palestra tre volte a settimana.  "Amo la cucina cinese - ha dichiarato Tracie - e ho imparato a cucinare i miei piatti preferiti a casa, in versioni meno grasse e di quantità ridotte". Nel 2022, la dona ha scoperto di avere un tumore al seno, che per fortuna è guarito del tutto lo scorso ottobre. Per festeggiare la bella notizia e per prendersi una rivincita, i due sono tornati in Florida, proprio al SeaWorld e sono saliti sulle montagne russe senza problemi. "Tornare in Florida è stato bellissimo. Ci siamo goduti la vacanza e soprattutto non eravamo costantemente stanchi e accaldati. Io e Steve siamo innamoratissimi ed aver cambiato alimentazione insieme ha contribuito a rafforzare ancor di più il nostro legame. Onestamente, non credevo fosse possibile".

LEGGI ANCHE: "Ho digiunato per 72 ore, bevendo solo acqua, ma non l'ho fatto per dimagrire", parla una psicologa italiana

Lascia un commento