MotoGP, Luca Marini si mostra per la prima volta con la divisa Honda e confessa: "È stato uno shock"

Luca Marini debutterà ufficialmente con una moto Honda all'inizio del prossimo Campionato mondiale MotoGP, previsto per la prima metà del mese di marzo, ma si è già presentato con la divisa Honda. Scoprite cosa ha detto nell'articolo.

Il 2024 sarà un anno ricco di novità per la MotoGP. Tra il debutto di Franco Morbidelli con una moto Ducati nel team Prima Pramac, al passaggio di Álex Rins nel team ufficiale Yamaha, fino all'esordio di Fabio Di Giannantonio nel team VR46 Racing, che da quest'anno si chiama Pertamina Enduro VR46 Racing Team, le sorprese che ci aspettano sono davvero tante. Non ultima, naturalmente, quella del passaggio di Marc Márquez dal team ufficiale Honda al team Gresini, e, quindi, dalla moto giapponese a una moto Ducati.

"È stato uno shock", ha confessato Luca Marini, che dal team VR46 è passato al Repsol Honda Team, sostituendo, di fatto, Márquez. "È stato incredibile, uno shock quando Marc ha annunciato il passaggio da Honda a Ducati. E a questo punto, con il mio gruppo, il mio manager, abbiamo discusso e abbiamo cercato di trovare un modo per approcciarci a questo nuovo progetto, e migliorare insieme, per provare a costruire una moto migliore, fare una performance migliore, per vincere di nuovo delle gare e per vincere un Campionato mondiale", ha spiegato Marini, aggiungendo che proprio la vittoria del Campionato mondiale è l'obiettivo principale del team.

MotoGP: Luca Marini parla del suo primo anno da pilota del team Honda

Recentemente, il pilota di Urbino, ex membro del team VR46 e fratello di Valentino Rossi, si è mostrato per la prima volta con una divisa del team Honda, e ha risposto ad alcune domande che i membri della squadra gli hanno posto. Il ventiseienne marchigiano ha dichiarato che il team giapponese è il più forte della storia della MotoGP, e che un ritorno alla vittoria di un Campionato mondiale non è impossibile. "Honda è il miglior team della storia: i numeri e le statistiche lo confermano. Certo, è un momento particolare adesso, ma penso che abbiamo la forza per tornare molto presto, e cercherò di dare tutte le mie energie per il progetto", ha detto Marini, rivelando di trovarsi molto bene con il team giapponese e con il suo compagno di squadra, Joan Mir.

luca-marini-motogp-parla-honda
Luca Marini si mostra per la prima volta con una divisa del team Honda. (Fonte: Twitter - X - Repsol Honda Team).

Se l'obiettivo, nel medio periodo, è quello di vincere un campionato mondiale, per quest'anno Marini ha dichiarato: "Voglio iniziare con la mente aperta: abbiamo bisogno di comprendere la nostra velocità, la nostra potenza dopo i primi test ufficiali, e abbiamo bisogno di trovare il nostro equilibrio e di battere i nostri avversari. E, poi, voglio guardare in avanti e trovare un modo per ottenere un podio o una vittoria", ha rivelato il pilota. Riuscirà a raggiungere i suoi obiettivi nel 2024? Lo scopriremo presto.

LEGGI ANCHE>>>MotoGP, Francesco Bagnaia ha compiuto il primo Super Grand Slam della storia: cos'è

Lascia un commento