Donna perde il cane e paga un investigatore privato per ritrovarlo: quanto le costerà

Una donna ha perso il suo cane ed è arrivata al punto di pagare un investigatore privato specializzato in animali per ritrovarlo. Tutto ciò le è costato molto, ma la buona notizia è che sul web è partita anche una raccolta fondi in suo supporto.

Alcune settimane fa, su TikTok, diventò virale il video di una donna che sosteneva di aver ricevuto un'offerta di 100.000 dollari per il suo cane; proposta che ha ovviamente rifiutato. Molti commentarono il video applaudendo la sua decisione, altri ammisero che probabilmente, davanti a una valigetta piena di banconote, avrebbero accettato. Da New York, arriva una storia che dimostra come la perdita di un cane può portare un essere umano a spendere diverse migliaia di dollari. Shira Meged, come riporta il New York Post, non vede il suo cane dal 25 novembre. A rendere ancora più amara la vicenda è il fatto che la colpa non sia sua.

Oltre un mese fa, infatti, la donna ha ricevuto la chiamata della sua dog-sitter che l'ha informata che il suo Golden-doodle (un incrocio tra barboncino e Golden Retriever) di nome Rosie era fuggito dal suo controllo durante una passeggiata a Central Park. In qualche modo, il cane è sparito e da quel giorno nessuno l'ha più rivisto. La storia della 34enne e della sua amica a quattro zampe è diventata virale e sul web è partita una raccolta fondi in suo favore. L'obiettivo di 20.000 dollari è stato quasi raggiunto: attualmente siamo poco sotto i 15.000. Al Ny Post, la donna ha spiegato come spenderà i soldi ricevuti da anonimi benefattori.

Perde il cane e ingaggia un investigatore privato: quanto costa il servizio

"6000 dollari sono la ricompensa per chiunque trovi Rosie e me la restituisca. La maggior parte dei soldi, però, verrà spesa per pagare l'investigatore privato specializzato in animali che ho ingaggiato. La sua tariffa è di 300 dollari al giorno", ha spiegato Shira. Jim Tierney, intervistato dal sito, ha spiegato: "Per recuperare i cani, metto su telecamere, cibo e trappole non pericolose". L'uomo piazza in vari angoli della città cibo irresistibile per un cane, come pollo allo spiedo oppure pezzi di carne pieni di grasso. A ridosso dei bocconcini, installa telecamere e sensori, in modo che appena un animale si avvicina, possa identificarlo immediatamente. Se è quello ricercato, si reca sul posto oppure avverte la proprietaria.

La donna e il cane smarrito, in una foto di alcuni mesi fa.
La donna e il cane smarrito, in una foto di alcuni mesi fa.

New York è immensa e trovare un cane qui è un compito arduo. Lui, però, assicura: "Non mi arrendo mai. Se sono lì fuori, ancora vivi, io li trovo". Come se non bastasse, il cane si è smarrito mentre la padrona era a bordo di una nave da crociera. "La mia vacanza è stata rovinata. Ero nell'oceano quando mi hanno chiamata. Sono subito tornata a casa. Ho comprato Rosie nel 2020, durante i mesi di lockdown totale. Mi ha fatto compagnia in un periodo difficile. Per me non è un cane: è una figlia. Se non torna a casa, non vivo bene". Se questa storia è a suo modo tragica, l'unica consolazione è che decine e decine di sconosciuti l'hanno aiutata, condividendo i suoi appelli sui social e inviandole dei soldi per pagare l'investigatore privato.

LEGGI ANCHE: Donna riceve la proposta di matrimonio davanti al suo Labrador: il cane capisce tutto e ha una reazione adorabile

Lascia un commento