Sci Alpino, Sofia Goggia sull'oro olimpico a Pyeongchang: "Ho vinto una sfida più importante quel giorno"

Nel 2018, Sofia Goggia ha vinto la medaglia d'oro nella gara di Discesa Libera di Sci Alpino dei Giochi Olimpici invernali di Pyeongchang. Nonostante ciò, però, la sciatrice bergamasca ha rivelato di aver vinto una sfida più importante, sempre nel corso di quella gara.

Sofia Goggia è, per ora, l'ultima sciatrice italiana donna ad aver vinto una medaglia d'oro alle Olimpiadi Invernali, per quanto riguarda lo Sci alpino. La sportiva bergamasca è riuscita a ottenere questo importante premio nel 2018, a Pyeongchang, nella specialità della Discesa Libera, dopo una gara difficile e ricca di emozioni. La sciatrice italiana, però, ha vinto tanti altri premi importanti, tra cui quattro Coppe del Mondo di Sci Alpino, sempre nella specialità della Discesa Libera, e un'altra medaglia olimpica, questa volta d'argento, a Pechino, quattro anni dopo quella di Pyeongchang.

Dei suoi grandi risultati e del suo lavoro impegnativo, Sofia Goggia ha parlato recentemente in un'intervista realizzata per il quotidiano sportivo spagnolo Marca. Al giornalista che l'ha intervistata, Goggia ha rivelato di sentirsi una donna indipendente, di essere al pari con gli uomini con cui lavora, e di appartenere all'unico sistema veramente meritocratico: quello dello sport. Quando bisogna calcolare i tempi, con il cronometro, non ci possono essere favoritismi: vince il più veloce. Lo sport, suggerisce Goggia, dovrebbe essere tenuto da esempio per rafforzare la meritocrazia negli altri sistemi.

Sci Alpino, Sofia Goggia parla delle Olimpiadi di Pyeongchang e rivela: "Ho vinto una sfida più importante quel giorno"

Nel corso dell'intervista, Goggia ha parlato del suo amore per i libri e la letteratura, rivelando di star leggendo, in questo momento, il libro 'La figlia del Reich', di Louise Fein. Poi, la sciatrice ha parlato delle due Olimpiadi che le hanno portato le sue due medaglie. Sulle Olimpiadi di Pechino, del 2022, Goggia ha dichiarato che la medaglia d'argento ottenuta nel corso di quella gara è, forse, più importante di quella d'oro precedente. Questo perché la sciatrice trentunenne ha dovuto lottare per partecipare ai Giochi Olimpici, dato che poco prima dell'inizio delle Olimpiadi, la sportiva ha subito un infortunio al ginocchio sinistro.

sofia-goggia-sci-alpino-campionessa-lindsey-vonn
Sofia Goggia condivide una delle sue performance recenti. (Fonte: Twitter - X - Sofia Goggia).

Eppure, in 23 giorni Goggia ha recuperato quasi totalmente, ed è riuscita a partecipare alla gara e a vincere una medaglia d'argento. La sciatrice, poi, ha detto che, nel corso delle Olimpiadi di Pyeongchang, con la medaglia d'oro, ha vinto una sfida più importante della gara in sé.

Durante la gara che l'ha portata a vincere la medaglia d'oro, infatti, Goggia ha sfidato il suo idolo, la donna che l'ha ispirata a diventare una campionessa. Parliamo di Lindsey Vonn, ormai ex sciatrice statunitense, medaglia d'oro olimpica nel 2010 e vincitrice di diverse Coppe del Mondo. "L'oro ha un valore enorme, però è stato più importante vincere contro di lei", ha detto Goggia, paragonando la loro sfida al duellotra Ettore e Achille dell'Iliade. Una grande emozione, insomma, che la sciatrice non scorderà mai.

LEGGI ANCHE>>>Australian Open, giornata d'oro per gli italiani: cosa hanno fatto Luca Nardi e gli altri

Lascia un commento