Ordina un pasto vegetariano sull'aereo e trova carne di pollo all'interno: come risponde la compagnia

Una donna, durante un viaggio in aereo, ha ordinato un pasto vegetariano e - sorpresa! - gli assistenti di volo le hanno servito una pietanza contenente pollo. Dopo il comprensibile reclamo, la compagnia aerea ha risposto in maniera singolare.

A inizio 2024, la popolazione mondiale conta 8 miliardi di individui. Di questi, oltre 1.5 miliardi non mangiano carne, dunque una percentuale compresa tra il 20 e il 25%. I numeri possono differire a seconda delle fonti perché alcune statistiche comprendono anche le persone che erano vegetariane e che sono tornate a mangiare carne. Le cinque nazioni con le percentuali più alte di vegetariani sono: India, Messico, Brasile, Taiwan e Finlandia. Il primo paese ha una percentuale oggettivamente straordinaria: 39%, mentre le altre viaggiano su cifre simili tra loro: rispettivamente 19, 14, 13 e 12%.

Proprio dall'India arriva una storia curiosa con protagonista una donna. Il suo nome è Veera Jain ed è una delle tantissime persone che nel paese più popoloso al mondo non consumano carne. Martedì 9 gennaio era a bordo di un volo di Air India partito da Calcutta e diretto a Mumbai. Alla partenza, gli assistenti di volo le hanno chiesto che tipo di pasto preferisse e lei ha spuntato l'opzione "Vegetariano". Indovinate un po'? Al momento di mangiare, in mezzo al suo riso al curry, ha trovato dei pezzetti di pollo nel piatto.

Ordina un pasto vegetariano e trova del pollo all'interno

La signora Jain ha condiviso un post su Twitter/X, raccontando la sua disavventura a chi la segue. "Sul mio volo Air India AI582, mi è stato servito un pasto vegetariano con pezzi di pollo dentro!". Come se non bastasse, l'aereo è partito anche con 60 minuti di ritardo: 19:40 anziché 18:40. A chi le ha chiesto ulteriori dettagli, ha detto: "Ho informato la responsabile di cabina e mi ha solo detto che più di una persona aveva espresso la stessa lamentela. Nient'altro. Non hanno intrapreso alcuna azione, né hanno informato chi aveva ordinato il pasto vegetariano della presenza di pollo".

La lamentela della donna che, dopo aver ordinato un pasto vegetariano, si è ritrovata del pollo nel riso.
La lamentela della donna che, dopo aver ordinato un pasto vegetariano, si è ritrovata del pollo nel riso.

Oltre al danno anche la beffa: come se non bastasse la presenza del pollo nel piatto, il ritardo di un'ora ha fatto perdere il treno alla sua amica. La compagnia aerea le ha chiesto di rimuovere alcuni dettagli del suo biglietto aereo dal tweet e di risolvere la questione in privato. Ciò non è servito a molto: "Via messaggio privato, non hanno fatto altro che chiedere scusa. Non capisco come facciano a non capire che hanno urtato i sentimenti di una persona vegetariana. Non credo che a loro piacerebbe che un cliente si dimenticasse di pagare il biglietto e, una volta a bordo, chiedesse solo scusa". Dal punto di vista di un onnivoro, può sembrare una faccenda di poco conto, ma un vegetariano ortodosso reagisce malissimo in situazioni simili.

LEGGI ANCHE: Ragazza vegetariana si innamora del macellaio e gli chiede di uscire: come risponde lui

Lascia un commento