Donna alta 64 centimetri è sposata con un uomo di 179: come si sono conosciuti

Una donna alta 64 centimetri è sposata con un uomo di 1.79 metri. I due formano una coppia oggettivamente insolita, ma a loro dire felice. Ecco come si sono conosciuti e come prosegue la loro storia d'amore.

In amore non esistono regole. Ogni giorno arrivano conferme che, in linea di massima, questo assunto corrisponde al vero. Una coppia è formata da un uomo e una donna con una differenza d'altezza oggettivamente enorme. Yesi, donna 34enne, è alta appena 64 centimetri; suo marito Bryan, di 36 anni, è piuttosto alto: 1.79 metri. La donna è nata affetta da una condizione che si chiama displasia diastrofica, una rara forma di nanismo. La bassa statura non è l'unico aspetto problematico della faccenda: chi ne è affetto soffre di scoliosi, instabilità delle vertebre cervicali e, in generale, ha problemi ai legamenti per via del mancato accrescimento della cartilagine.

"Questa condizione è rarissima - spiega la donna - solo una persona su un milione nasce così. Il problema principale è che ho braccia e gambe cortissime. Inoltre la cartilagine e i legamenti si deteroriano più facilmente rispetto alle altre persone. Parlando della mia vita sentimentale, quasi tutti mi dicevano che dovrei uscire con una persona affetta da nanismo. Perfino mia mamma mi ha detto che sarebbe meglio fidanzarsi con un uomo con una condizione simile alla mia. Oggi posso dire che non è mai successo e mai succederà". Già, perché Yesi e Bryan sono marito e moglie. I due sostengono di essersi conosciuti nel 2017 su un'app di dating. Sebbene tra di loro ci sia più di un metro di differenza, i due si sono innamorati e, dopo quattro anni da fidanzati, si sono sposati nel 2021.

La coppia formata da una donna di 64 centimetri e un uomo di 179

Bryan spiega: "Quando ho visto le sue foto sull'app, ho subito pensato che fosse bella. Ho anche capito che fosse bassa, perché le foto erano a corpo intero. Ci siamo visti per una cena al primo appuntamento. Parlava molto bene e siamo subito andati d'accordo". I due ammettono che, quando sono in giro, ricevono sguardi perplessi, visto che ci sono 115 centimetri di differenza tra loro. "Una volta è capitato che qualche sconosciuto toccasse la testa di Yesi, come se fosse una bambina", ha dichiarato il 36enne. La moglie conferma: "La cosa peggiore è la discriminazione. Alcuni si avvicinano e fanno domande molto personali, a volte imarazzanti. Altri mi scattano foto senza chiedermi il consenso. C'è anche chi crede che lui sia una sorta di assistente personale e io rispondo: 'No, è mio marito'".

Yesi è la donna alta 64 centimetri sposata con un uomo, Bryan, di 1.79 m
Yesi è la donna alta 64 centimetri sposata con un uomo, Bryan, di 1.79 m

Anche in famiglia non è stato facile. "Mia madre ha subito accettato Bryan, mentre sua madre non ha accettato me. Gli ha perfino chiesto se volesse trascorrere tutta la vita con una persona che ha bisogno di assistenza anche per pulirsi in bagno". La madre di Bryan, Maggie, ha accettato di parlare pubblicamente: "Ero preoccupata. Non ho mai conosciuto una persona così bassa. Non è del tutto indipendente: spesso è in carrozzina. Io sono una persona che prende un impegno solo se può rispettarlo e ho insegnato a mio figlio a fare lo stesso. Gli ho chiesto se fosse convinto di intraprendere una relazione così impegnativa. Oggi accetto la loro storia. Se mio figlio è felice e se tra i due c'è amore, a me sta benissimo".

LEGGI ANCHE: "Ho 28 anni e mio marito 70: come ci siamo conosciuti", coppia sommersa dalle critiche

Lascia un commento