"Sono piena di tatuaggi: ecco come devo vestirmi a lavoro per coprirli"

Una donna che si autodefinisce "ricoperta di tatuaggi" ha spiegato come deve vestirsi al lavoro per far sì che neanche uno sia visibile. La 34enne è madre di due figli e, a suo dire, ha il 60% del corpo ricoperto da tatuaggi.

L'Italia adora i tatuaggi, dal momento che è la nazione con la percentuale più alta di persone che ne hanno almeno uno. Da noi, infatti, il 39% degli adulti è stato almeno una volta dal tatuatore. Questa forma d'arte è diffusa quasi esclusivamente nei cosiddetti paesi occidentali e nelle Americhe. In Africa e in Asia, infatti, sono estremamente rari, soprattutto per questioni religiose e/o culturali. Nel Regno Unito vive una donna di 34 anni che sostiene di aver coperto oltre la metà del suo corpo con i tatuaggi. Il suo nome di battesimo è Crissie Neil, ma sui social è conosciuta come Mrs. Inked UK.

In un'intervista, ha ammesso di aver speso l'equivalente di 15.000€ per tutti i tatuaggi in questione. Le gambe, ad esempio, sono piene di Mandela, ma anche di fiori, leoni, elefanti e leopardi. Attualmente sta 'studiando' un tatuaggio che nelle intenzioni vuole mostrare la scena esatta di quando lei e il marito si sono conosciuti. Il disegno andrebbe a occupare gran parte della sua pancia, limitando ulteriormente lo spazio libero dall'inchiostro. Guardandola in costume o in abiti casuali d'estate, si può ammirare una parte molto sostanziosa dei suoi tattoo. Discorso diverso quando la 34enne è al lavoro. Essendo una venditrice porta a porta, mostrare i tatuaggi non sembra la migliore idea del mondo per dare una buona prima impressione.

La donna piena di tatuaggi spiega come li copre al lavoro

"All'inizio coprivo i tatuaggi come forma di rispetto verso i miei colleghi. Anche quando uscivo per le vendite, non li mostravo. A gran parte dei colleghi non piacciono i tatuaggi in generale. Il motivo principale è che voglio apparire più professionale e formale". Attenzione, però: non si pente affatto dei tatuaggi, che anzi "ama". "Quando sono fuori dal lavoro, amo metterli in mostra. Al lavoro, devo stare attenta e devo coprire tutto". Come prevedibile, indossa pantaloni larghi, camicie a manica lunga, vestiti, giacche e maglioni con il collo alto. "C'è un tempo e un posto per ogni cosa. Per me, mostrare i tatuaggi al lavoro è inappropriato".

Ecco come si veste una donna piena di tatuaggi quando è al lavoro.
Ecco come si veste una donna piena di tatuaggi quando è al lavoro.

"Sono una persona con vecchi lavori. Nella mia professione di venditrice, l'aspetto conta, così come il rispetto per i clienti e per i colleghi". Ovviamente, necessitando di due guardaroba separati - uno per quando lavora e uno per il tempo libero - ha dovuto cercare soluzioni per risparmiare. "Compro spesso vestiti di seconda mano o in negozi senza scopo di lucro. Guardo molto anche su Internet, dove spesso trovo affari per quanto riguarda il second-hand".

LEGGI ANCHE: "Ho comprato una vecchia ambulanza e l'ho trasformata in un centro estetico mobile: quanto ho speso"

Lascia un commento