Prova a diventare il primo uomo della storia a percorrere l'Africa a piedi, poi annuncia: "Devo fermarmi", il motivo

Un ragazzo di 26 anni si è imposto un obiettivo ambizioso: diventare la prima persona al mondo a percorrere l'Africa a piedi. Dopo 278 giorni, però, il suo sogno sembra destinato a rimanere tale. Non c'entra la sua resistenza fisica: per sua stessa ammissione, c'è un intoppo di tipo burocratico che rischia di fermarlo.

Ci sono uomini e donne con obiettivi molto ambiziosi e altri che si accontentano di piccole gioie quotidiane. Un 26enne di nome Russell Cook, residente in Inghilterra, si è imposto di diventare il primo uomo della storia ad aver percorso l'intera Africa a piedi. Per l'esattezza correndo a velocità moderata: una lunga maratona. Il suo viaggio è iniziato il 22 aprile del 2023. L'obiettivo iniziale era farlo nel giro di 240 giorni, ma per vari motivi il percorso si è rallentato. Al 23 gennaio, infatti, l'uomo ha percorso 12.000 chilometri e attraversato 13 nazioni nel giro di 278 giorni. Un'impresa già straordinaria, che tuttavia è ad alto rischio interruzione.

In un post pubblicato proprio oggi su Twitter/X, ha spiegato che "c'è qualche problema". E gli intoppi sono di natura burocratica: lui e il suo team non sono riusciti ad avere il visto (visa) per l'Algeria. "Se non ce li danno, allora il progetto Africa è finito". Lui e il suo gruppo si trovano attualmente in Mauritania e intendono arrivare in Algeria, ma senza il visto non potranno farlo. Il 26enne ha anche raccolto oltre 170.000 euro in donazioni da parte dei suoi fan per le spese sostenute in questo periodo. Dopo aver spiegato il problema, ha chiesto alle persone residenti in Algeria e in grado di aiutarlo di contattarlo.

Il primo uomo della storia a percorrere l'Africa in piedi probabilmente deve fermarsi

Se Cook riuscirà ad accedere al territorio algerino, per lui inizierà quella che probabilmente è la parte più difficile del percorso: il deserto del Sahara. Una porzione di Africa dove il caldo è estremo, l'acqua è pochissima e dove perdersi è facile. "Abbiamo fatto una lunga ricerca e arrivare in Algeria dalla Mauritania è l'unica opzione. Sono anni che nessuno straniero percorre questo tratto di Africa a piedi", ha ammesso.

Il 26enne che vuole percorrere l'Africa a piedi ha percorso oltre la metà del continente. Ecco un grafico esplicativo.
Il 26enne che vuole percorrere l'Africa a piedi ha percorso oltre la metà del continente. Ecco un grafico esplicativo.

In un altro post, ha spiegato che i proventi della raccolta fondi non andranno nel suo conto corrente bancario ma in beneficenza, quando la corsa sarà finita. "La missione è pagata dai miei sponsor privati, dai soldi delle visualizzazioni su YouTube e da chi mi supporta su Patreon". Di fatto, l'intera operazione è un modo per raccogliere soldi da dare in beneficenza. Come si può vedere dal grafico, l'uomo è a circa il 70% del percorso e dovrà attraversare la parte più calda dell'Africa, o quantomeno quella più desertica, dove non ci saranno alberi a proteggerlo dalla calura estrema. Si spera che le autorità algerine gli concedano il visto, altrimenti una bellissima storia avrà un finale piuttosto deludente.

LEGGI ANCHE: "Ho 38 anni e 17 figli: l'ultimo parto è stato il più assurdo di tutti", la confessione di una madre

Lascia un commento