Australian Open, gli Azzurri hanno appena scritto la storia del torneo australiano: non c'entra solo Sinner

Jannik Sinner, Simone Bolelli e Andrea Vavassori: sono questi i nomi dei tre tennisti azzurri che hanno scritto la storia dell'Australian Open, con un risultato mai visto prima. Scoprite di cosa si tratta all'interno dell'articolo.

Ieri l'avevamo scritto, ed esattamente in questo articolo: Jannik Sinner poteva battere Andrej Rublev, e l'avrebbe fatto. E, infatti, l'ha fatto, e nel modo migliore possibile: il tennista italiano ha, infatti, sconfitto il russo in soli tre set. In questo modo, il ventiduenne di San Candido si è confermato l'unico tennista a non aver perso nemmeno un set nel corso di questa edizione del torneo australiano, con la bellezza di 15 set vinti consecutivamente.

Sinner ha preoccupato i suoi fan nel corso del secondo set, quando ha avvertito un problema all'addome. Per fortuna, però, ai microfoni di Eurosport e di TennisTV, il tennista ha rivelato di aver avuto un semplice mal di pancia, causato da aria all'addome. E, in effetti, già dalla fine del secondo set, il problema è sembrato essere risolto: il tennista altoatesino è, infatti, riuscito a recuperare la bellezza di cinque punti, e a vincere il set con un punteggio di 7-6 (7-5). Nel terzo set, poi, non c'è stata alcuna possibilità di rimontare per Andrej Rublev, che ha dovuto accettare la sua sconfitta.

Australian Open: grande record di Jannik Sinner e della coppia Andrea Vavassori - Simone Bolelli

Battendo il quinto tennista al mondo, Sinner si è guadagnato per la prima volta nella sua carriera l'accesso alle semifinali del torneo australiano. In questo modo, è diventato il secondo tennista italiano ad essere riuscito ad accedere alle semifinali del torneo singolare maschile: solo Matteo Berrettini, infatti, ci era riuscito nel 2022. Nella stessa giornata, però, altri due tennisti italiani hanno raggiunto la semifinale dell'Australian Open, ma nel torneo maschile doppio.

simone-bolelli-andrea-vavassori-jannik-sinner-australian-open-semifinale
Simone Bolelli e Andrea Vavassori accedono, per la prima volta insieme, alla semifinale dell'Australian Open. (Fonte: Twitter - X - FITP).

Simone Bolelli e Andrea Vavassori hanno battuto i tedeschi Kim Putz e Kevin Krawietz: in questo modo, per la prima volta insieme, si sono guadagnati l'accesso alle semifinali dell'Australian Open. Anche loro, come Sinner, sono i secondi ad aver raggiunto questa semifinale: precedentemente, ci erano riusciti Fabio Fognini e lo stesso Simone Bolelli, nelle edizioni 2013 e 2015 del torneo doppio maschile di Melbourne. Quello che non era mai successo nella storia dell'Australian Open, però, è che, lo stesso anno, almeno un italiano per categoria accedesse alla semifinale del torneo maschile singolare e a quella del torneo maschile doppio. Per la prima volta nella storia del torneo di Melbourne, quindi, abbiamo una coppia di italiani alla semifinale del torneo doppio maschile E un italiano nella semifinale del torneo singolare maschile, contemporaneamente. Jannik Sinner, Andrea Vavassori e Simone Bolelli hanno, dunque, appena scritto, insieme, la storia dell'Australian Open.

LEGGI ANCHE>>>Carlos Sainz festeggia un'importante vittoria prima del ritorno della Formula 1: "Lo portiamo a casa"

Lascia un commento