Striscia, spacciatori invadono un palazzo a Reggio Emilia: la testimonianza raccolta da Vittorio Brumotti è agghiacciante

Vittorio Brumotti si è recato in Emilia-Romagna, e in particolare a Reggio Emilia, per continuare la sua crociata contro lo spaccio di droga nelle strade italiane: ecco cosa ha scoperto durante l'ultimo servizio realizzato per Striscia la Notizia.

Nel corso della puntata di Striscia la Notizia trasmessa ieri sera, Vittorio Brumotti ha realizzato un altro servizio sullo spaccio di droga nelle città italiane. Il noto inviato del tg satirico ideato da Antonio Ricci conduce una rubrica su tale argomento, e in ogni puntata si reca in una diversa città italiana, per individuare le principali aree di spaccio, e per cercare di liberarle dagli spacciatori. Nella puntata di ieri, Brumotti si è recato a Reggio Emilia, e lì ha fatto una scoperta a dir poco incredibile.

"Ci dicono che a tutte le ore del giorno e della notte, qui, si spaccia: spacciatori con il monopattino, spacciatori che spaccano bottiglie, liti furibonde", ha spiegato l'inviato. Risulta assurdo pensare, altresì, che molti di questi spacciatori operino nelle vie principali della città, proprio in centro. "In pieno centro c'è una banda di nigeriani che presidia questa via, e, incurante dei passanti, spaccia cocaina, eroina e ogni tipo di sostanza stupefacente", ha aggiunto Brumotti. L'inviato si è, poi, spostato presso la stazione centrale di Reggio Emilia.

Striscia la Notizia, il servizio di Vittorio Brumotti a Reggio Emilia:

"Qui troviamo un altro gruppo, in questo caso non di nigeriani, ma di maghrebini, che maneggiano droga sotto gli occhi di tutti", ha rivelato Brumotti, spiegando che si tratta di "ragazzi poco più che maggiorenni, che gestiscono il mercato della cocaina davanti alla stazione di Reggio Emilia". L'inviato si è, dunque, recato di persona per interrompere l'attività alla stazione. Gli spacciatori hanno iniziato ad allontanarsi, nel momento preciso in cui quest'ultimo è arrivato. Per tale motivo, Brumotti ha avvisato i Carabinieri, perché intervenissero e trovassero tutta la droga venduta dagli spacciatori.

striscia-la-notizia-vittorio-brumotti-intervista-testimone-reggio-emilia
Vittorio Brumotti intervista il testimone a Reggio Emilia. (Fonte: Striscia la Notizia - Mediaset - Canale 5).

Brumotti e le Forze dell'Ordine hanno trovato materiale da taglio e di confezionamento, e poi la droga. "Immaginate i condomini che li vedono ogni giorno, lassù c'è anche una bambina", ha spiegato Brumotti. E, in effetti, la cosa più sconvolgente è proprio questa: gli spacciatori avevano occupato e, praticamente, reso un palazzo dove vivono numerosi condomini la loro base, dove spacciare e consumare la droga. "Ti devo ringraziare, Vittorio, perché qui era diventato invivibile. Qui, in questo condominio, eravamo diventati preda e ostaggio di questi personaggi qui, tutti i giorni e tutte le ore. Abbiamo degli adolescenti, dei bambini piccoli che non potevano nemmeno uscire nel cortile: prima, gli spacciatori riuscivano ad arrivare addirittura nel cortile del nostro palazzo", ha testimoniato uno dei condomini. Una situazione davvero invivibile che, almeno per ora, è finita.

LEGGI ANCHE>>>Le Iene, Nicolò De Devitiis rivela quanto costa veramente produrre la verdura che mangiamo: la giornata tipo di un agricoltore

Lascia un commento