Puzzola incontra cucciolo di orso e lo scaccia con la sua arma segreta: la reazione dell'animale

Una puzzola ha avuto il coraggio di difendersi da un orso giovane, ma di grosse dimensioni. Per farlo, ha usato la sua arma segreta: il liquido repellente di autodifesa. Come avrà reagito il predatore dopo essere stato colpito in quel modo inaspettato?

Le puzzole sono tra i mammiferi dall'aspetto più curioso in circolazione. Appartenenti alla famiglia Mustelidae, sono conosciute principalmente per il loro originale meccanismo di autodifesa: la secrezione di liquido maleodorante. La sostanza viene espulsa tramite le ghiandole anali dell'animale. Il suo odore è stato definito "nauseabondo" dagli esseri umani che hanno potuto annusarlo, ma preferiamo non entrare troppo nei dettagli. Oltre che pungente, è anche persistente. Alcuni ricercatori hanno dichiarato che è estremamente difficile rimuoverlo del tutto dai vestiti anche dopo vari lavaggi con sapone e acqua calda.

Una puzzola vista da molto vicino
Una puzzola vista da molto vicino

Un'informazione meno conosciuta è che le puzzole non lo usano volentieri: ne hanno a disposizione per cinque o sei 'utilizzi'; inoltre per ricaricare completamente le ghiandole, necessitano di oltre quindici giorni. Infatti, lo usano solo se realmente costrette: per spaventare il predatore, provano prima ad assumere una posa minacciosa. Il suo odore è talmente sgradevole e pungente, che nel 99% dei casi, il predatore fugge via d'istinto e permette alla moffetta di trovare una via di fuga nel frattempo. Per quanto disgustosa, è un'arma super efficace, che ha permesso a questi animali di modeste dimensioni e non particolarmente forti di sopravvivere nel regno animale.

La puzzola 'colpisce' il giovane orso con la sua arma segreta: il video è virale

Ci troviamo a Caribou, località del Maine, negli Stati Uniti. Un giovane orso, mentre scorrazza nel prato di una casa di campagna, nota una puzzola. Si avvicina immediatamente, forse per studiarla o forse per aggredirla. Sta di fatto che il loro incontro dura pochi secondi. Il mustelide, infatti, capisce subito che quell'animale gli avrebbe potuto fare del male e non esita molto prima di colpirlo con il liquido maleodorante. L'orso, giovane e inesperto, non era nemmeno lontanamente preparato per quell'eventualità e dopo essere stato colpito negli occhi, fugge via. Lo stesso fa la puzzola.

Nei commenti, ci sono anche testimonianze di persone che hanno subito lo stesso trattamento. Il commento con più 'like' recita: "Le puzzole ti colpiscono solo quando sono molto vicine, quindi non ti mancano. Il liquido non puzza semplicemente, brucia e ti entra negli occhi. Diciamo che è una sorta di peperoncino allo spray o gas lacrimogeno naturale". Un altro utente minimizza: "Sono stato colpito e sono ancora vivo. Dopo che la puzza ti invade il naso, la situazione non peggiora". Uno dei tanti momenti affascinanti della natura. Una cosa è certa: l'orso, se e quando rivedrà una puzzola, rimarrà lontano.

LEGGI ANCHE: Orso si sveglia dal letargo: quello che fa dopo mesi di riposo è la cosa più bella che vedrai oggi

Lascia un commento